Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Accoltella carabinieri e vigili: salvi grazie a giubbotti anti-proiettile e scudi

Bloccato e disarmato dopo l'uso dello spray al peperoncino

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno arrestato un 29enne bolognese per resistenza a un pubblico ufficiale e tentate lesione aggravate. I militari sono intervenuti alle 18.30 di ieri, 3 maggio, quando la Centrale Operativa Carabinieri ha ricevuto la richiesta di aiuto di un Medico del AUSL – Centro Salute Mentale di Budrio e di quattro Agenti della Polizia Locale di Bologna.

Durante l’esecuzione di un accertamento sanitario obbligatorio a firma del Sindaco, il destinatario, un 29enne, che già in passato aveva minacciato un sindaco del bolognese, aveva tirato fuori un coltello da caccia. Nonostante la lunga mediazione per tentare di riportare la calma, il govane ha colpito con diversi fendenti sia i Carabinieri sia il personale della Polizia Locale, non riuscendo a provocare lesioni grazie all’utilizzo dei giubbotti anti-proiettile e degli scudi balistici.

La situazione è stata risolta grazie all’uso dello spray al peperoncino: il 29enne è stato così bloccato e disarmato. Infine è stato arrestato e messo a disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, in attesa dell’udienza di convalida che si terrà questa mattina.

Dà in escandescenze dopo essere passato col rosso: scatta la denuncia 

Parapiglia al pronto soccorso, denunciato un 19enne

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltella carabinieri e vigili: salvi grazie a giubbotti anti-proiettile e scudi

BolognaToday è in caricamento