Accoltellamento sul treno: due feriti, treni in ritardo

Paura a bordo del treno Alta Velocità. Addetto ai servizi di pulizia fermato dalla Polfer grazie all'intervento di alcuni viaggiatori che hanno assistito alla scena

Polizia sul posto e situazione ritardi alle ore 11.23 odierne

Treni in ritardo e intervento dell'Autorità Giudiziaria. Succede questa mattina alla stazione centrale di Bologna a seguito di un accoltellamento avvenuto a bordo del Frecciarossa 9309. Due feriti, tra cui grave una donna sulla quarantina, e un uomo fermato dalla polizia ferroviaria: questo il duro bilancio.

Dalle prime informazioni, il fatto di sangue a bordo del convoglio si sarebbe consumato intorno alle ore 10 di stamattina. A quanto si apprende, sarebbe stato fermato il presunto aggressore - un italiano sulla quarantina  - anche grazie alla collaborazioni di alcuni viaggiatori che hanno assistito alla scena. Il soggetto si trova ora sotto custodia da parte di Polfer.

Accoltellamento sul treno Frecciarossa 9309| VIDEO

Aggressione sul treno Torino-Roma: viaggiatore interviene e prende una coltellata, donna in Rianimazione

I primi riscontri della Polizia confermano che sul treno ad Alta velocità, "per cause da accertare, un uomo ha ferito con un coltello due persone - un uomo e una donna, entrambe italiani -  che sono state soccorse dai sanitari del 118 e si trovano attualmente ricoverate all'ospedale Maggiore".

Da quanto si apprende, la donna, rimasta gravemente ferita, si trova ricoverata in rianimazione, in prognosi riservata. In prima analisi, l'accoltellatore e la donna si conoscevano, uno sarebbe stato addetto alle pulizie e l'altra al servizio ristorazione, impiegati per ditte esterne. Tra i due sarebbe scoppiato un litigio, poi degenerato con lo spuntare di un coltello. In difesa della donna, raggiunta dall'arma più volte,  alle gambe e al torace, è intervenuto un viaggiatore, che frapponendosi tra i due è rimasto colpito dal fendente. L'uomo è stato accolto al pronto soccorso in codice 2, ovvero quello di media gravità.

Ancora da chiarire il movente della cruenta aggressine, che secondo quanto ricostruito al momento dalla Polfer, sarebbe da attribuirsi a motivi personali. Pare, infatti, che i due in passat avessero avuto una relazione

47enne fermato per tentato omicidio

WhatsApp Image 2019-11-07 at 11.23.22-3

Accoltellamento sul Frecciarossa, treni in ritardo a Bologna

"Il traffico - avvisava Trenitalia alle ore 10.45 odierne -  è rallentato per un intervento dell’Autorità Giudiziaria nella stazione di Bologna Centrale. Maggior tempo di percorrenza fino a 20 minuti per i treni in viaggio." In realtà il treno 9309, partito da Torino e diretto a Roma, dopo aver subito un ritardo di 60 minuti, è stato cancellato e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria per i rilievi del caso.

Alle ore 11.30, il gruppo FS comunica che dopo il caos seguito alla violenta aggressione e ai successivi rilievi da parte dell'autorità giudiziaria, il traffico ferroviario è in graduale ripresa.

I treni direttamente coinvolti dai disagi sono il FR 9614 Napoli Centrale (7:40) - Milano Centrale (12:02); FR 9621 Milano Centrale (9:30) - Roma Termini (12:37); FR 9623 Milano Centrale (10:00) - Napoli Centrale (14:23); FR 9413 Venezia Santa Lucia (9:35) - Roma Termini (13:28); FR 9529/9531 Torino Porta Nuova (9:00) - Salerno (16:05); FR 8419/8420 Venezia Santa Lucia (9:25) - Fiumicino Aeroporto (14:07).

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Rivoluzione orari della 'movida', parte esperimento. Lepore: "Cercheremo di dettare una nuova tendenza"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Accoltellamento sul treno: due feriti, treni in ritardo

Torna su
BolognaToday è in caricamento