menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acqua, scatta la limitazione al consumo per il periodo estivo

"Per il periodo dal 9 luglio 2018 fino al 30 settembre 2018. Multe fino a 500 euro. Tutte le info

"Per il periodo dal 9 luglio 2018 fino al 30 settembre 2018 durante la fascia oraria compresa fra le ore 8.00 e le ore 21.00, il divieto di prelievo dalla rete idrica di acqua potabile per uso extra-domestico ed in particolare per l’innaffiamento di orti, giardini e lavaggio automezzi. Qualora l’innaffiamento avvenga con impianti automatici, essi dovranno essere utilizzati in modo da evitare inutili sprechi d’acqua". Lo prescrive l'ordinanza firmata dal sindaco Virginio Merola che ricorda:

- un rubinetto lasciato aperto eroga mediamente 13 litri al minuto

- il 40% dell’acqua potabile consumata nelle case viene utilizzata per lo scarico dei water e quindi chi sta procedendo a lavori idraulici potrebbe installare i nuovi sistemi di scarico a quantità differenziata che consentono un notevole risparmio

- che per una doccia di 5 minuti sono necessari 60 litri di acqua, mentre per un bagno in vasca ce ne vogliono addirittura 120, che i lavaggi a 30° in lavatrice e lavastoviglie consumano meno della metà dell’acqua rispetto a quelli a 90° 

- che azionando gli elettrodomestici a pieno carico si risparmiano dagli 8.000 agli 11.000 litri all’anno;

- è possibile realizzare semplici sistemi di raccolta dell'acqua piovana per l'irrigazione di giardini e spazi verdi.

L'ordinanza prevede inoltre che "qualora la situazione relativa alla disponibilità idrica nel corso dell’estate dovesse aggravarsi l’Amministrazione potrà estendere il divieto di prelievo di acqua potabile dalla rete idrica anche ad altri usi extra-domestici e per tutte le fasce orarie della giornata". 

Le disposizioni in dettaglio

- Per le aree ortive concesse dal Comune il divieto di prelievo dalla rete idrica è disposto nella fascia oraria dalle ore 10.00 alle ore 18.00;

- i prelievi di acqua dalla rete idrica sono consentiti esclusivamente per normali usi domestici, zootecnici e industriali e comunque per tutte quelle attività regolarmente autorizzate per le quali necessiti l’uso di acqua potabile;

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento