rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Reno / Via del Triumvirato, 84

Aeroporto Bologna, fusione con Firenze e Pisa? Postacchini: "Ci si può ragionare"

Dietro l'ipotesi "un ragionamento autorevole, che può essere colto, ma per una riflessione di lunga gittata", così il numero uno del Marconi difronte alla proposta del presidente di Enac

Accoglienza fredda, al di qua dell'Appennino, per l'ipotesi di fusione tra gli aeroporti di Bologna, Firenze e Pisa. Il presidente dello scalo emiliano, Enrico Postacchini, non segue il presidente di Enac, Vito Riggio, che in un'intervista a Repubblica Firenze, si lancia in una proposta di alleanza tra le tre società aeroportuali, oggi impegnate a farsi concorrenza.

"Si tratta di un ragionamento autorevole, che può essere colto, ma per una riflessione di lunga gittata. Prima però, mi sembra che ognuno debba pensare alla sua situazione", frena Postacchini. Senza contare, ribadisce il numero uno di Sab, la società che gestisce lo scalo di via Triumvirato, che "la polemica con Firenze non è mai esistita. La concorrenza c'è, ma è leale". Per il resto, un'ipotesi di aggregazione tra i tre aeroporti è suggestiva, ma necessiterebbe una lunga costruzione. "Non c'è stato nessun abboccamento ne' nessun contatto. Non ne abbiamo mai parlato", puntualizza Postacchini. Insomma, siamo appena al livello delle ipotesi. "Se bisogna parlare dei massimi sistemi, ecco, posso dire che siamo disponibili a ragionarne, ma sempre in una logica di business", scandisce il presidente del Marconi. Oltre tutto, le tre società aeroportuali sono impegnate nei rispettivi piani di crescita e sviluppo. Quindi, prima di pensare a costruire una qualche forma di aggregazione, dovrebbero essere risolte e chiuse le partite oggi aperte.

Pisa e Firenze sono impegnate in un percorso di fusione che contempla anche il progetto di allungamento della pista dell'Amerigo Vespucci, che sta incontrando alcune difficoltà. Bologna, dal canto suo, ha appena concluso l'iter di quotazione in Borsa. "Noi abbiamo pensato a noi stessi, alle nostre politiche e alle strategie d'investimento sulla nostra area. In Toscana mi pare si debba pensare a realizzare nei fatti la fusione. Una situazione rispetto alla quale noi siamo neutrali spettatori", conclude Postacchini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto Bologna, fusione con Firenze e Pisa? Postacchini: "Ci si può ragionare"

BolognaToday è in caricamento