menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

GdF, come souvenir portano coralli: sequestro e multe al Marconi

Rientrano nella specie protetta dalla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione

La Guardia di Finanza ha denunciato un uomo e una donna all'Aeroporto Marconi, nell’ambito delle attività di controllo sui passeggeri in arrivo nello scalo bolognese.

I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bologna SOT Aeroporto “G. Marconi”, i militari del I Gruppo Guardia di Finanza di Bologna , con il supporto tecnico del Nucleo Operativo Carabinieri Forestale CITES, hanno sequestrato 750 grammi di corallo (“Scleractiniae spp” e “Tubiporidae spp”) che rientrano nella specie protetta dalla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (C.I.T.E.S.) e privi della documentazione necessaria alla detenzione e all’importazione.

I coralli, per un totale di 350 grammi, sono stati rinvenuti all’interno del bagaglio di un cittadino italiano proveniente dall’Indonesia con scalo tecnico a Dubai, mentre i restanti pari a grammi 400 grammi, sono stati rinvenuti all’interno del bagaglio di una cittadina del Mozambico, residente in Italia, proveniente dall’Etiopia con scalo tecnico a Roma Fiumicino.

Per entrambe le violazioni accertate è prevista l’applicazione di sanzioni amministrative da un minimo di euro 3.000 ad un massimo di euro 10.000 e la confisca degli specimen protetti.

Tale attività operativa, si inserisce nel nuovo quadro normativo introdotto dal D.lgs. nr 177/2016 che prevede l’attribuzione alla Guardia di Finanza del potere di controllo doganale in materia di commercio illegale della flora e della fauna in via di estinzione. Attività che negli spazi doganali viene svolta congiuntamente con il personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento