Cronaca Reno / Via del Triumvirato

Foglie di Khat al Marconi: ben nascosti fra i bagagli 26 chili di sostanza anfetaminica

Atteggiamento sospetto e poi la conferma dopo i controlli all'aeroporto: in manette un uomo di origini romene per un grosso quantitativo di foglie ad effetto psicotropo

Viaggiava con foglie di 'Khat', pianta che contiene i principi attivi della 'Catina' e del 'Catinone', sostanze di natura anfetaminica a spiccato effetto psicotropo. Un uomo romeno e' stato fermato e arrestato all'aeroporto Marconi di Bologna.

Nella sala arrivi internazionali dello scalo, nel corso delle operazioni di controllo doganale, i funzionari dell'Ufficio delle Dogane di Bologna, Sezione Operativa Territoriale Aeroporto, con i militari della Guardia di Finanza hanno trovato nei bagagli dell'uomo 259 mazzetti di chata edulis (comunemente chiamata khat), avvolti in foglie di banano del peso complessivo di circa 26 chili. Il personale della Guardia di Finanza e dell'Agenzia delle Dogane, insospettito dall'atteggiamento del passeggero, ha ispezionato il bagaglio, rinvenendo così la sostanza stupefacente. Il passeggero è stato arrestato su disposizione del Pm Augusto Borghini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foglie di Khat al Marconi: ben nascosti fra i bagagli 26 chili di sostanza anfetaminica

BolognaToday è in caricamento