menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto di Bologna, migliaia di farmaci sequestrati dalla Finanza

Creme sbiancanti e pillole per l'erezione tra i prodotti privi di qualsiasi autorizzazione a entrare nella Ue. Quattro denunciati, merce sequestrata

4352 compresse di farmaci (cortisonici, antimicotici, antidolorifici, per il trattamento della disfunzione erettile) e 118 confezioni di creme a base cortisonica, sprovviste di ogni tipo di autorizzazione o certificazione all’introduzione nel territorio dell’Unione Europea.

Questo hanno rinvenuto i funzionari della dogana all'aeroporto Marconi, aiutati dalla Guardia di Finanza e dai servizi sanitari nell’ambito dei controlli nei confronti dei passeggeri in arrivo presso lo scalo bolognese.

Le compresse e le creme, contenenti principi attivi farmacologici, sono state sottoposte a sequestro per violazione degli obblighi previsti dal D.L.vo 219/2016. Nell’ambito dei controlli disposti a tutela della salute pubblica sono state sottoposte a fermo e sequestrate anche 24 confezioni da 500 ml di “creme sbiancanti” contenenti sostanze proibite nella fabbricazione dei cosmetici dal Reg.to (CE) n. 1223/2009.

I prodotti medicinali ed i cosmetici, che non sono stati dichiarati al controllo doganale, sono stati rinvenuti all’interno del bagaglio trasportato al seguito dai viaggiatori. Quattro cittadini stranieri residenti in Italia ed un cittadino italiano sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento