Conchiglie, piante e coralli protetti: 'souvenir' confiscati all'aeroporto Marconi

E' prevista una multa fino a 10.000 euro, oltra al sequestro

Foto archivio

I funzionari della Sezione Operativa Territoriale dell’Ufficio delle Dogane dell'Aeroport Marconi e i militari della Guardia di Finanza di Bologn, nel corso del controllo dei passeggeri in arrivo, hanno sequestrato 15 coralli “scleractinia spp”, 21 conchiglie “strombus gigas spp” e 4 articoli di pelletteria realizzati con pelli di pitone, oltre a 288 piante appartenenti alla specie delle “Cactaceae”.
Si tratta di coralli, conchiglie e vegerali protetti dalla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche minacciate di estinzione, più comunemente conosciuta come CITES.

Per le violazioni accertate è prevista l’applicazione di sanzioni amministrative da un minimo di euro 3.000 ad un massimo di euro 10.000 e la confisca degli specimen protetti.

Specie protette e reati ambientali, oltre 500 illeciti

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • SuperEnalotto, in Emilia sfiorato jackpot più alto del mondo

I più letti della settimana

  • Possibili temporali in arrivo, diramato bollettino di allerta dalla protezione civile

  • Aeroporto, volo Bologna-Kos, passeggeri: "A terra da 12 ore come ostaggi virtuali"

  • Maltempo, grandine in provincia: strade chiuse, auto distrutte e finestre in frantumi

  • Incendio in via Casoni: fiamme nella ex fabbrica officine Casaralta

  • Maltempo e grandine: "crivellate" le finestre di via Natali e via Weber

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

Torna su
BolognaToday è in caricamento