menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto lettrice

Foto lettrice

File ai gate del Marconi: "Noi passeggeri lasciati a terra, non abbiamo potuto prendere i nostri voli"

L'Aeroporto replica: "Spiacenti per i disagi dei passeggeri, ma sono arrivati tardi. Tutte le compagnie aeree consigliano di presentarsi in aeroporto almeno 2 ore prima della partenza del volo. Indicazione tanto più importante in questo periodo"

Era diretta a Catania, ma è rimasta a terra Elisa Coco. Il racconto a Bologna Today, dopo che, nella mattinata di oggi, 14 dicembre, è stata una degli sfortunati passeggeri "lasciati a terra da Ryanair a causa del servizio insufficiente dell'aeroporto Marconi".

"Decine di passeggeri e passeggere in partenza da Bologna hanno perso i voli aerei Ryanair per Catania e Londra delle 6:00 a causa del personale insufficiente in servizio all'Aeroporto Marconi di Bologna nella fascia oraria della primissima mattina", così attacca Elisa che segnala lunghe file per l'accesso ai gate "pochi gli accessi aperti ai controlli di sicurezza a causa del personale insufficiente".

I gate dei voli per Catania e Londra chiudevano alle 5:30 e, come racconta Luisa "i passeggeri hanno più volte chiesto di poter passare ma il personale aeroportuale ha negato l'autorizzazione. I nomi dei passeggeri mancanti all'appello, che avevano effettuato il check in online e si erano già registrati nell'area di accesso ai controlli di sicurezza, non sono stati chiamati tramite altoparlante, né è stata comunicata l'imminente chiusura degli imbarchi".

Conclusione, una volta giunti al gate dei rispettivi voli, 26 passeggeri diretti a Catania e almeno 10 diretti a Londra "si sono sentiti rispondere  che non era più possibile effettuare l'imbarco, nonostante l'aeromobile non fosse ancora partito. A niente sono valse le proteste e le suppliche - molte persone avevano necessità di partire per assistere genitori malati o per motivi di lavoro. Il volo è stato comunque ritardato per effettuare le operazioni di scarico dei bagagli,".

"Perché allora - si sono chiesti i passeggeri - non provvedere all'imbarco dei passeggeri mancanti? A molti dei presenti è venuto il dubbio che i posti in realtà non ci fossero perché la compagnia aveva effettuato overbooking, ma questa teoria non è dimostrabile. Resta il fatto che i voli successivi della compagnia Ryanair da Bologna per Catania erano tutti pieni. Per chi ha deciso di partire da un'altra città o cambiare destinazione su Palermo (con l'enorme disagio che questo comporta  in una regione come la Sicilia in cui il servizio di trasporto pubblico è carente) le penali per il cambio volo superano i 100 euro a testa. E i pochi voli rimanenti si aggirano sui 300 euro se non di più. Mai più con Ryanair" dicono arrabbiati molti dei passeggeri lasciati a terra, intenzionati a protestare anche con l'aeroporto Marconi per il disservizio.

"Se infatti fosse stato attivato il personale adeguato all'afflusso di passeggeri, le operazioni di controllo sarebbero state svolte con più celerità e i passeggeri non avrebbero perso in massa i voli acquistati" conclude Elisa.

Il Marconi replica: "L’imbarco chiudeva alle 5.30: sono arrivati troppo tardi"

"Siamo spiacenti per i disagi dei passeggeri, ma tutte le compagnie aeree consigliano sempre ai passeggeri di presentarsi in aeroporto almeno 2 ore prima della partenza del volo. Indicazione tanto più importante in questo periodo, dove a causa del Covid ci sono controlli supplementari - fa sapere lo scalo bolognese - i passeggeri in questione, per loro stessa ammissione, dicono di essere arrivati in aeroporto alle 5, quando l’imbarco del Catania chiudeva alle 5.30: decisamente troppo tardi". 

"Purtroppo - continua il Marconi - non tutti i passeggeri rispettano le indicazioni delle compagnie aeree, forse anche per inesperienza, pensando di potersi presentare pochi muniti prima della partenza. Oggi, alle 4.30, non c’era ancora nessun passeggero ai controlli di sicurezza: numerosi passeggeri sono arrivati in contemporanea e all’ultimo momento. Siamo spiacenti per i disagi, ma rinnoviamo l’invito a presentarsi in aeroporto con congruo anticipo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento