Atterra in aeroporto, ma deve scontare 10 anni di carcere: in manette

Un 23enne ricercato dalle autorità finlandesi per una condanna

E' stato bloccato in aeroporto, ma in Finlandia era stato condannato a 10 anni ed era ricercato. Si è conclusa al Marconi di Bologna la latitanza di un 23enne cittadino albanese arrestato dopo un controllo passaporti. 

L'uomo, proveniente da Tirana, ha dichiarato di voler fare ingresso in Italia per acquistare un’automobile per poi trasportarla in Albania, e ha esibito ai poliziotti regolari documenti di viaggio.

Destando alcuni sospetti, la posizione del 23enne è stata approfondita ed è risultato essere ricercato per l'esecuzione di un mandato di arresto europeo, perché giudicato colpevole dalle autorità finlandesi di importazione e spaccio illegale di una dozzina di chili di sostanze stupefacenti e psicotrope, reati commessi con altri individui nel corso del 2018 e per i quali la Corte Distrettuale di Helsinki ha comminato la reclusione fino a 10 anni di carcere.

Una volta accertata l'identità del cittadino albanese e constatata la attualità e la validità del provvedimento restrittivo della libertà personale, lo stesso è stato condotto presso la casa circondariale di Bologna e messo a disposizione dell'Autorità Giudiziaria ai fini di un’eventuale estradizione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

Torna su
BolognaToday è in caricamento