rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

Torna la truffa della casa-vacanza: "Boom di raggiri online, diffidate"

Una caparra da 900 euro andata in fumo. E' solo l'ultimo episodio. I Carabinieri invitano a telefonare in caserma anche solo per chiedere consigli e a diffidare degli "acquisti allettanti"

Gli acquisti online, esplosi durante l’emergenza pandemica, vanno di pari passo con le sempre più sofisticate modalità di truffa.  Recentemente è accaduto a un imolese che si è visto rubare 21mila euro dal conto corrente con il sistema del 'vishing', ma anche a una donna di Monzuno che aveva acquistato sacchi di pellet a un costo "conveniente", che non sono mai arrivati.

Truffe case vacanza 

Trend di tendenza nel periodo estivo sono poi le truffe delle case vacanza-fantasma. L'ultimissimo episodio in  merito alla truffa degli affitti brevi è quello capitato a una 56enne bolognese che aveva versato la caparra di 900 euro per l’affitto di un appartamento a Cervia nel mese di agosto, dopo aver visto l'annuncio su un noto portale online specializzato che ne aveva pubblicato le foto dell'esterno. Quando è arrivata nel comune della riviera, ha trovato la casa occupata dagli ignari proprietari. Dopo la denuncia alla caserma di San Lazzaro, i carabinieri sono risaliti a un numero di telefono fittizio e al sedicente locatore, un 55enne italiano con precedenti specifici, che è stato denunciato. Più difficile sarà invece recuperare il denaro. Come lo è stato nel caso-fotocopia capitato in sorte a una 60enne residente sul nostro Appennino che, fatti i bagagli per le ferie, si è ritrovata senza luogo dove pernottare: grazie allo zampino in malafede di un 38enne, poi finito nei guai.

I militari mettono in guardia: "Attenzione agli acquisti allettanti"

Le continue raccomandazioni delle forze dell'ordine colgono sempre più nel segno, e anche le istituzioni fanno la loro parte per le attività di prevenzione, ma, come confermano i carabinieri "sono indagini molto difficoltose e non sempre il maltolto può essere recuperato. Gli acquisti allettanti spesso nascondono raggiri e truffe". 

I militari invitano quindi non solo a denunciare, ma anche a "telefonare in caserma per chiedere consigli" sull'affidabilità o meno di un sito di vendite online. 

Web e truffe, la polizia postale: "Denunciate e informatevi" | VIDEO

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la truffa della casa-vacanza: "Boom di raggiri online, diffidate"

BolognaToday è in caricamento