rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022

Galleria 2 Agosto: "Mi hanno spaccato la testa con una pietra per aver difeso una ragazza"| VIDEO

La testimonianza di Samuel Amadesi, che lavora per alcuni locali della zona ferroviaria, sfiduciato e arrabbiato. Si auspica un presidio fisso vs degrado e criminalità nella zona

E' sfiduciato Samuel Amadesi, che lavora per alcuni locali della Galleria 2 Agosto. Tuttavia  si complimenta con le forze dell'ordine per la presenza e la risposta alle segnalazioni: "Mai visti così tanti aiuti da parte delle forze dell'ordine". L'occasione è quella della visita del questore di Bologna Isabella Fusiello che stamane ha voluto incontrare esercenti e residenti della zona stazione, all'interno della Galleria, area "calda" della città per la piccola criminalità e degrado.  

"Dopo 15 anni di lavoro in  zona stazione, si fa fatica... Ad esempio due settimane fa - racconta Amadesi - ho difeso una ragazza da una molestia, con lei c'era anche una bimba di 9 anni, e sono stato colpito con un sampietrino su un dito e sulla testa, sono andato in ospedale e mi hanno dato 7 punti". 

Al questore ha detto di non aver fatto denuncia: "Forse ho sbagliato, ma questo stato ti costringe a farti giustizia da solo. Questa è una zona fuori controllo, basta starci una giornata e si vedono file di macchine che comprano la 'roba', alla luce del sole, un po' come nelle favelas in Brasile". 

"La denuncia va sempre fatta - risponde il questore - anche perchè questo soggetto potrebbe essere coinvolto in altri episodi, altrimenti siamo in uno stato barbaro". La polizia infatti ha intensificato i servizi di controllo dall'inizio dell'estate che vede maggiori arrivi e partenze dalla stazione e dall'autostazione. 

Come gli altri esercenti e residenti anche Amadesi auspica un presidio fisso: "Basterebbe anche solo una macchina qui davanti". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Galleria 2 Agosto: "Mi hanno spaccato la testa con una pietra per aver difeso una ragazza"| VIDEO

BolognaToday è in caricamento