rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Castello d'Argile

Castello d'Argile, sindaco aggredito al bar: "No alla prepotenza nel territorio che amministro”

"Ha iniziato a urlare, insultandomi e minacciandomi più e più volte - poi - voleva lanciarmi un bicchiere”

Il sindaco di Castello d’Argile pesantemente insultato e minacciato davanti a un bar. È successo questa mattina, e a raccontare a BolognaToday l’accaduto è direttamente il primo cittadino, Alessandro Erriquez: ”Un uomo ha aggredito verbalmente un ragazzo di colore che stava facendo colazione con la sua ragazza in un bar del posto, e la situazione non è degenerata solo grazie ad alcuni clienti. Ero in zona e una residente mi ha avvertito di quanto stava accadendo, e senza pensarci sono andato nel bar - sottolinea - Mentre parlavo con i gestori e i ragazzi che erano stati presi di mira, la persona che li aveva aggrediti verbalmente ha iniziato a urlare, insultandomi e minacciandomi più e più volte, anche pesantemente”.

Per cercare di calmare gli animi il sindaco è uscito dal bar: “Per non far degenerare la situazione e in attesa dell’arrivo dei Carabinieri sono uscito dal bar, ma quest’uomo mi ha seguito ed ed è stato bloccato in tempo da alcune persone perché voleva lanciarmi un bicchiere - incalza il primo cittadino -. Fortunatamente il bicchiere è stato intercettato e me la sono cavata con un bagno”.

Una situazione che ha generato scompiglio nel Comune dell’Unione Reno Galliera. Bloccato dai Carabinieri di Castello D’Argile, l’uomo, già noto, è stato denunciato a piede libero. Ma il sindaco Erriquez vuole chiarezza: “Su questa vicenda andrò fino in fondo - conclude - Non permetterò a nessuno di usare la prepotenza nel territorio che amministro” .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castello d'Argile, sindaco aggredito al bar: "No alla prepotenza nel territorio che amministro”

BolognaToday è in caricamento