menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredisce il capotreno con un cacciavite, 30enne nei guai

Il giovane ha dato in escandescenze quando è stato invitato a scendere dagli agenti Polfer, che sono stati aggrediti a loro volta. Giovane arrestato e condannato per direttissima

Ha cercato di colpire il capotreno, poco prima dell'arrivo alla stazione di Bologna, e non ha risparmiato nemeno gli agenti della Polfer intervenuti sul posto. E' successo martedì sera, quando il capotreno dell’Intercity 596 Napoli-Milano ha richiesto l’intervento della Polizia Ferroviaria di Bologna Centrale.

L'addetto ha segnalato che durante i controlli a bordo treno, prima dell’arrivo nella stazione di Bologna, un cittadino nigeriano di 30 anni aveva minacciato con un cacciavite lo stesso capotreno e due viaggiatori, intervenuti in suo aiuto, nonché danneggiato una porta del treno.

Invitato a scendere dal treno dagli operatori di polizia, il giovane li ha poi aggrediti procurando lesioni ad uno dei poliziotti, con prognosi di 10 giorni. Accompagnato in Questura a Bologna e identificato, l'uomo è stato infine arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Condannato ad otto mesi di reclusione in sede di direttissima, nei suoi confronti veniva disposto il divieto di dimora nel capoluogo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento