rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Budrio, connette gli Air pods rubati: arrestato, era latitante da sette anni

Il giovane risultava irreperibile dal 2014: fondamentale la segnalazione del legittimo proprietario, accortosi del furto durante una partita di calcio

Era latitante da sette anni, è stato rintracciato per via della connessione remota degli Airpods. I Carabinieri della Stazione di Budrio hanno arrestato un 32enne, cittadino moldavo, già colpito da un ordine di cattura della Procura della Repubblica di Milano risalente però al 2014, anno dal quale l'uomo risultava irreperibile.

Ad intrappolare il fuggitivo, che per anni era riuscito ad eludere i controlli delle Forze di polizia, è stata quindi una coppia di auricolari di nuova generazione ma di provenienza furtiva, che lo stesso aveva con sé.

Fondamentale per l'Arma è stato l'aiuto del proprietario dei dispositivi. L'uomo, allo stadio San Siro durante una partita del MIlan, si è accorto di non avere più gli Air pods. Il tifoso ha tentato di localizzarli, inizialmente senza successo, ma dopo qualche giorno si è accorto che si trovavano proprio a Budrio, nel bolognese.

A quel punto, la vittima ha telefonato ai Carabinieri della locale Stazione per informarli dell’accaduto e indicargli la zona “rilevata” dal servizio di localizzazione. Giunti sul posto, i Carabinieri si sono trovati di fronte un gruppo di persone riunitisi per una commemorazione funebre.

Su richiesta dei militari, il tifoso ha fatto suonare i suoi auricolari e il possessore illegittimo è stato così facilmente individuato nel gruppo. Arrestato, il 32enne è stato associato al carcere della Dozza e dovrà rispondere anche di ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Budrio, connette gli Air pods rubati: arrestato, era latitante da sette anni

BolognaToday è in caricamento