rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024

Alberi in cammino contro lo Smog: "Siamo tutti pedoni" | VIDEO

Tappa della campagna nazionale promossa da Centro Antartide, Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil

Contro le città "ingolfate, piene di traffico, con molti incidenti per i pedoni", ecco degli alberi 'in cammino': questa mattina hanno attraversato Bologna per sensibilizzare sulla sicurezza delle persone vulnerabili in strada e promuovere la vivibilità delle città.

È la tappa nel capoluogo emiliano di "Siamo tutti pedoni", campagna nazionale promossa da Centro Antartide, Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil, che ha portato pensionati e volontari a sfilare simbolicamente, lungo via Rizzoli, sotto le Due torri, fino a piazza Maggiore.

La carovana ha portato con sé alberi in vaso che saranno poi piantumati al parco Ca' Bura. Infatti, "essere qui per noi è importante per testimoniare che la sicurezza della strada va accompagnata con azioni non solamente con segnaletica, ma anche con azioni che riguardano gli arredi urbani", sottolinea Gina Lisi, segretario Fnp-Cisl. Al centro dell'iniziativa, c'è la qualità della prossimità e la piacevolezza degli spazi delle città, che può essere recuperata anche grazie alla diffusione del verde urbano, ritenuti un "diritto da preservare", specialmente per i cittadini più fragili, a partire dagli over 65. Un tema che, negli anni, "dalla sicurezza dei pedoni è passato un po' più ai temi della vivibilità urbana, della piacevolezza, specialmente dopo la pandemia, quando ci siamo tutti ricordati dell'importanza degli spazi di prossimità e socialità", aggiunge Sara Branchini del Centro Antartide. Non solo sicurezza dunque, ma anche lotta all'inquinamento.

"Ci sono tutte le possibilità per ridurlo a partire dal rispetto degli alberi della natura, al fatto che vanno piantati, al fatto che c'è tutto un sistema sull'economia circolare e quindi dei rifiuti che produciamo", spiega Mauro Chiarini della segreteria Uil bolognese. Insomma, il senso della campagna "Siamo tutti pedoni" è spingere per città "più a misura di persone", per questo "l'idea della piantumazione degli alberi in diversi parchi nelle aree urbane per renderle più vivibili, più accoglienti e anche aiutare un po' il clima- è l'auspicio di Ivan Pedretti, segretario nazionale Spi-Cgil- costruire una battaglia, una lotta, per aree urbane più vivibili, distinte traffico e con più ossigeno".

A dar man forte all'iniziativa c'è anche la mano delle istituzioni, che hanno sostenuto la campagna. Dalla Regione Emilia-Romagna arriva il plauso della vicepresidente dell'Assemblea legislativa Silvia Zamboni, (Europa Verde).

"Questa manifestazione, oltre che simpatica e innovativa, è molto importante perché richiama due temi fondamentali: la sicurezza degli utenti deboli della strada, pedoni e ciclisti vittime di incidenti, e la necessità che nelle città ci siano spazi verdi accoglienti. Le istituzioni devono assolutamente dare ascolto a queste richieste". Per quanto riguarda il Comune di Bologna, invece, che ha promosso la campagna a livello locale, in piazza Maggiore ci sono gli assessori Valentina Orioli e Simone Borsari.

"Abbiamo dato a questa campagna una connotazione particolare facendo una sorta di flash mob con degli alberi per far capire che la qualità dello spazio pedonale dipende molto anche dalla presenza di verde dentro questi spazi- riferisce Orioli- questo è un modo per contrastare l'isola di calore urbana e migliorare il nostro benessere e il comfort della città. Quindi è molto importante non separare i temi, ma tenerli uniti, tenere unita una battaglia per migliorare la vivibilità degli spazi urbani con quella per incrementare la dotazione di verde dialogando con pensionati per gli anziani". (Dire)

Si parla di

Video popolari

Alberi in cammino contro lo Smog: "Siamo tutti pedoni" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento