rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Alex Zanardi: si valuta l'ipotesi di uscita dal coma farmacologico

Il risveglio graduale, con la riduzione della sedazione, sarà valutato a partire dalla prossima settimana

Il quadro neurologico è sempre "grave", anche se le condizioni di Alex Zanardi sono stabili. Il campione dal 19 giugno scorso è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di terapia intensiva del policlinico universitario di Santa Maria alle Scotte di Siena e, da quando è in ospedale, è stato sottoposto a tre interventi e rimane sempre in coma farmacologico.

Come riferisce AdnKronos, l'ipotizzato risveglio graduale, con la riduzione della sedazione, sarà valutato a partire dalla prossima settimana. Già martedì o mercoledì i medici potrebbero decidere di ridurre il coma per verificare il quadro neurologico dopo il violento impatto con la sua handbike, mentre percorreva la strada provinciale 146 nel tratto tra il comune di Pienza e il comune di San Quirico d'Orcia (Si).

Nel frattempo davanti all'ingresso del policlinico senese sono apparsi una bandiera tricolore con la scritta "Forza Alex siamo tutti con te" e un paio di striscioni dove si legge "Angelo non mollare, sei il nostro guerriero" e "Angiolè te vulimm bene".

Leggi anche: 

Direttore del centro protesi di Budrio: "Alex un esempio, ha grande forza"

Amici e compaesani raccontano Alex Zanardi

Zanardi, il bollettino medico: "Stabile ma possibili conseguenze alla vista" 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alex Zanardi: si valuta l'ipotesi di uscita dal coma farmacologico

BolognaToday è in caricamento