54 candeline per Alex Zanardi: il campione ancora ricoverato al San Raffaele

Non potrà festeggiare il compleanno perchè ancora ricoverato all'ospedale San Raffaele, dopo il terribile incidente del 19 giugno

Auguri campione! Oggi, 23 ottobre, Alex Zanardi compie 54 anni. Non potrà festeggiare perché ancora ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano, dopo il terribile incidente del 19 giugno, quando durante una gara in handbike si è scontrato con un camion, sulla strada provinciale tra Pienza e San Quirico, in provincia di Siena.

Dopo diversi interventi al volto e alla testa, il campione viene sottoposto a sedute di riabilitazione cognitiva e motoria, con somministrazione di stimoli visivi e acustici. 

L'incidente e il ricovero

Il 19 giugno, durante la gara "Obiettivo tricolore", Zanardi si scontra con un camion lungo la statale 146 nel comune di Pienza (SI). Le sue condizioni appaiono subito gravissime e viene trasportato in eliambulanza all'ospedale Le Scotte di Siena in codice 3. 

Secondo le ricostruzioni la sua han bike è stata travolta da un mezzo pesante che stava sopraggiungendo sulla corsia opposta. 

Aveva riportato una serio trauma cranico e venne sottoposto a un delicato intervento di neurochirurgia e trasferito in terapia intensiva.Per Zanardi si profila il rischio di un danno oculare. 

A 5 giorni dall'incidente, stazionarie le condizioni del campione sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente con la prognosi che rimane riservata.

Il 29 giugno viene sottoposto al secondo intervento di chirurgia neurologica. Le sue condizioni rimangono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico. 

Il figlio: "Mi manca il tuo sorriso, ma lo rivedremo presto"

Il 6 luglio, nuova operazione eseguita dai chirurghi del maxillo-facciale e della neurochirurgia, volto alla ricostruzione cranio-facciale e alla stabilizzazione delle zone interessate dal trauma. 

A metà luglio si parla di "progressiva riduzione della sedo-analgesia", in riferimento alla sedazione profonda indotta con i farmaci per aiutare il recupero del pluricampione paralimpico ed ex pilota automobilistico.

Il 21 luglio viene trasferito in un centro di riabilitazione, ma dopo qualche giorno torna in terapia intensiva al San Raffaele di Milano, a causa di condizioni definite "instabili". 

Dopo qualche giorno viene sottoposto a una delicata procedura neurochirurgica, per il trattamento di alcune complicanze tardive dovute al trauma cranico primitivo. 

A settembre Zanardi è sottoposto a un nuovo intervento quindi a sedute di riabilitazione cognitiva e motoria, con somministrazione di stimoli visivi e acustici, ai quali il paziente "risponde con transitori e iniziali segni di interazione con l'ambiente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Scatta oggi la nuova ordinanza: le restrizioni si allentano, cambiano le regole del commercio

Torna su
BolognaToday è in caricamento