Cronaca Via Fratelli Cairoli

Imola, rompono la zanzariera e allagano il ristorante: 'Chi ha visto parli'

E' successo durante la notte e la brutta sorpresa l'ha avuta il titolare di "Sicilia Bedda" aprendo la mattina dopo. L'appello sui social per risalire agli autori del gesto

Una finestra lasciata socchiusa è stata spalancata e la zanzariera è stata strappata nottetempo. Entrando nei locali del suo ristorante "Sicilia Bedda" di Imola il titolare capisce subito che qualcosa non va: c'è acqua dappertutto e i rubinetti sono perfettamente chiusi. Qualcuno ha intenzionalmente irrorato le stanze che si affacciano su via Rusconi. 

"La sera del 7 luglio mio marito, come ogni sera ha chiuso il locale lasciando le finestre accostate e le zanzariere abbassate - racconta la titolare del ristorante Sicilia Bedda - La mattina seguente quando è arrivato al lavoro, entrando nella zona gastronomia e in cucina ha trovato tutto allagato".

Rubinetti chiusi, finestre spalancate, zanzariere rotte e acqua persino sui banchi di lavoro: "Tantissima acqua ovunque. Il banco di lavoro centrale, quello sotto la finestra, dentro le dispense dove c'è il frigorifero. Un bel danno, anche se quello più ingente è quello psicologico visto che il gesto ha il sapore dell'intimidazione. Con fatica abbiamo fatto nascere questo nostro progetto e lavoriamo onestamente per pagare un affitto e crescere le nostre due bambine". 

Così i titolari del ristorante specializzato in cucina siciliana raccontano la loro disavventura facendo un appello ai cittadini che potrebbero aver visto qualcosa o qualcuno: "Se qualcuno avesse visto qualcosa qui in via Cairoli o in via Rusconi, dove si affacciano le finestre, ci scriva in privato" il messaggio pubblicato su un gruppo Facebook. 

I Carabinieri si sono recati al ristorante e hanno verbalizzato il tutto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imola, rompono la zanzariera e allagano il ristorante: 'Chi ha visto parli'

BolognaToday è in caricamento