Cronaca Savena / Via Giuseppe Mazzini

Liceo Fermi| "C’è una bomba, evacuate!”: denunciata 14enne

Il falso allarme circa un raid esplosivo ai danni dell'Istituto Superiore Enrico Fermi di via Mazzini è stato lanciata da una studentessa. La bravata, si è giustificata, aveva come intento evitare l'interrogazione di matematica

Ora ha un volto e un nome l'artefice del falso allarme bombe che ha gettato nel panico l’Istituto Superiore Enrico Fermi di via Mazzini lo scorso 2 maggio. A far scoppiare il caos sarebbe stata una studentessa di 14 anni, con l'intento di evitare così l'interrogazione di matematica, tanto temuta. Cara è costata all'adolescente la "bravata":  denunciata dalle forze dell'ordine dovrà ora rispondere per interruzione di pubblico servizio e procurato allarme presso l’autorità.

Tutta ha avuto inizio con una telefonata giunta quel 2 maggio - intorno alle 11 - ai carabinieri, che da un’anonima interlocutrice venivano allertati sulla presenza di un ordigno esplosivo all’interno della scuola. Dopo le opportune verifiche sul luogo, i militari esclusero la presenza di una bomba e dopo un paio d'ore di stop le lezioni  ripresero. Le indagini avviate dagli investigatori dell’Arma, arrivate a conclusione nella giornata di sabato, hanno condotto all’autrice del gesto, che candidamente ha ammesso di essersi inventata la storia della bomba, consapevole che il gesto gli avrebbe procurato tempo per schivare la professoressa di matematica!

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo Fermi| "C’è una bomba, evacuate!”: denunciata 14enne

BolognaToday è in caricamento