rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Calderara di Reno

Sicurezza, Amazon apre le porte del deposito di Calderara. La visita di autorità e Ausl

L'evento nel pomeriggio di ieri per presentare le innovazioni introdotte dall'azienda nei suoi centri logistici

In occasione della Giornata mondiale della salute e sicurezza sul posto di lavoro, Amazon ha aperto le porte del deposito di smistamento di Calderara di Reno per un evento dedicato al tema della sicurezza e per presentare le innovazioni introdotte dall'azienda nei suoi centri logistici. Come riporta l'agenzia Dire.

"Solo nel 2021, in Italia, abbiamo investito oltre 10 milioni di euro in progetti specifici legati al miglioramento della sicurezza e nell'acquisto di nuove dotazioni. Abbiamo erogato 500.000 ore di formazione sulla sicurezza", spiega Marco Montellanico, manager di Amazon responsabile della sicurezza sul lavoro, che ha aperto le porte del centro di smistamento a Giampiero Falzone, sindaco di Calderara di Reno, Ambrogio Dionigi, dell'area Sviluppo economico Città metropolitana di Bologna e ai rappresentanti dell'Ausl.

"La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti è la nostra priorità. Siamo famosi per essere l'azienda più orientata al cliente del mondo, ma non solo. Vogliamo anche essere il miglior datore di lavoro e il posto più sicuro in cui lavorare. Per questo motivo, ci impegniamo ogni giorno affinché i nostri dipendenti possano beneficiare del supporto delle tecnologie più avanzate in termini di standard ergonomici e di sicurezza", assicura Montellanico.

"Confermiamo, anche alla luce di ciò che abbiamo visto e sentito durante la visita, la soddisfazione per aver accolto l'insediamento di Amazon nel nostro territorio: sia per il contributo che sta fornendo all'occupazione con l'innesto di nuovi posti di lavoro, sia per l'apporto che sta dando e in futuro darà a quello che per noi è un aspetto imprescindibile, ossia la sostenibilità all'interno di un contesto di rigenerazione urbana", riconosce Falzone.

"Noi, come amministrazione, daremo sempre il nostro contributo, laddove richiesto, perché si prosegua su questa strada. Amazon è diventata in questi mesi parte integrante del territorio anche grazie alla collaborazione tra le parti, che mi auguro prosegua felicemente", aggiunge il sindaco.

"Gli ultimi anni sono stati da esempio per sottolineare l'importanza della formazione continua sul posto di lavoro, un elemento fondamentale per operare in sicurezza. Noi come Città metropolitana ci impegniamo affinché queste linee guida vengano adottate e trovino un dialogo aperto con tutte le aziende del settore attive sul nostro territorio", sottolinea il vicesindaco metropolitano, Marco Panieri.

"La formazione è essenziale affinché si possa parlare di sicurezza e lavoro di qualità. L'impegno di Insieme per il lavoro nel preparare le persone a un lavoro sicuro è trasversale a tutte le attività promosse dal progetto. Sono molteplici inoltre i corsi gratuiti, finanziati dal nostro programma, in cui le ore dedicate alla sicurezza e alla protezione negli ambienti di lavoro sono prioritarie", conclude Dionigi, coordinatore di Insieme per il lavoro, progetto di inserimento lavorativo promosso da Città metropolitana di Bologna, Comune, Arcidiocesi e con la collaborazione della Regione Emilia-Romagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, Amazon apre le porte del deposito di Calderara. La visita di autorità e Ausl

BolognaToday è in caricamento