menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due anni di carcere per l'amministratore di condominio disonesto

In due anni ha trattenuto i 400 mila euro che gli avevano versato i condomini dei 17 stabili da lui amministrati: tutti soldi intascati indebitamente

Il Tribunale di Bologna ha condannato per la seconda volta un amministratore di condominio che intascava il denaro degli inquilini dei 17 condomini a lui affidati senza versarli. 

R.N. fra il 2008 e il 2010 avrebbe trattenuto indebitamente, secondo i calcoli delle Fiamme Gialle, 400 mila euro. L'amministratore era stato condannato in primo grado un anno fa, il 23 giugno, a due anni e sei di reclusione piu' il pagamento di una provvisionale (sui 90.000 euro per nove dei 17 palazzi i cui abitanti che si erano costituiti parte civile) e ora il giudice conferma quel verdetto con un piccolo sconto: 'solo' due anni di reclusione dovuti al fatto che alcuni episodi che sono accaduti fino alla fine del 2009 sono caduti in prescrizione.

In più ha disposto una multa di 600 euro e la conferma della provvisionale nonchè della mancata sospensione della condizionale. Alessandro Murru, legale di sette condomini che hanno deciso di rivalersi sull'amministratore, e' comunque "soddisfatto. Perche' stata confermata la sentenza di primo grado, perche' non e' andato prescritto tutto. E anche perche' l'amministratore non aveva mai espresso la volonta' di risarcire il danno ai singoli condomini".

L'uomo è stato condannato anche a pagare le spese legali agli avvocati difensori degli inquilini danneggiati: in tutto, oltre 12.000 euro. (agenzia Dire) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento