Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Bocconcini avvelenati, pericolo per animali e bambini: interrogazione in Regione

L'interrogazione alla Giunta regionale presentata da Damiano Zoffoli del PD richiama la delibera 520/2007 con la quale è stata istituita la commissione regionale per la lotta agli avvelenamenti

L'uccisione di animali mediante l'utilizzo di esche o bocconi avvelenati "é una pratica crudele diffusa sul territorio"; il fenomeno rappresenta, inoltre, un serio rischio non solo per la fauna selvatica e domestica, "ma anche per la popolazione umana, in particolare per i bambini".

LA POPOLAZIONE E' ATTIVA NEL CONTRASTO DEL FENOMENO. Muove da qui l'interrogazione alla Giunta regionale presentata da Damiano Zoffoli (Pd), che richiama la delibera 520/2007 con la quale è stata istituita la commissione regionale per la lotta agli avvelenamenti. Il consigliere ricorda che nel 2009 la Regione ha approvato linee guida per la lotta agli avvelenamenti da animali e che i risultati ottenuti nei primi anni di applicazione di queste linee guida evidenziano "una grande attenzione e una partecipazione attiva della popolazione al contrasto del fenomeno".

RICHIESTI DATI AGGIORNATI SULL'APPLICAZIONE DELLE LINEE GUIDA. Le linee guida, prosegue Zoffoli, prevedevano la divulgazione dei risultati ottenuti attraverso periodici comunicati stampa o interviste, e un riesame dopo i primi tre anni di applicazione. Perciò chiede alla Giunta i dati più aggiornati sul fenomeno e quale sia l'intenzione in merito al "riesame della proposta", come previsto dopo i primi tre anni di applicazione delle linee guida.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocconcini avvelenati, pericolo per animali e bambini: interrogazione in Regione

BolognaToday è in caricamento