Cronaca Calderara di Reno

Animali, quelle terapie che a volte fanno "miracoli", come con Niki...

Cagnone di 7 anni immobilizzato a tutti e 4 gli arti è tornato felicemente a trotterellare. Come? Riabilitazione e fisioterapia, pratiche ancora poco diffuse per gli animali. A Calderara apre "Fit for Dog"

Chi ha un cane o un gatto in casa sa quanto è triste vederli stare male. E quanto magari sia deprimente vedere il nostro “ fido” un po’ attempato che non riesce più a mettersi in piedi sulle sue zampe nemmeno per uscire a fare i bisogni. Oggi esiste una frontiera di cura ancora poco sfruttata, che passa attraverso la fisioterapia e la riabilitazione. Se, infatti, queste sono ormai pratiche di uso comune per gli uomini, restano ancora poco diffuse per i nostri amici a quattro zampe.
Non ancora tante in Italia le cliniche che se ne occupano, a Calderara di Reno pochi mesi fa apre "Fit for Dog" . Alla guida un giovane veterinario, Deborah Puddu, che ha deciso di portare avanti questo ambizioso progetto. Non potendo contare su alcun finanziamento pubblico, nemmeno quelli destinati alle giovani imprenditrici, si è rimboccata le maniche e si è buttata a capofitto in questa avventura perché, come tiene a sottolineare: “La fisioterapia in medicina veterinaria è ad oggi una pratica purtroppo ancora poco conosciuta; pertanto animali con problemi neurologici (es. ernia discale e conseguente paralisi) o ortopedici (che quindi non appoggiano l'arto interessato) o i cani anziani con dolore da artrosi e quindi in difficoltà di movimento, spesso vengono soppressi a causa dell'incapacità di gestione da parte dei proprietari. Tutti questi animali hanno in realtà una capacità di recupero se correttamente riabilitati. Il mio progetto ha l'obiettivo di diffondere una cultura in questo senso tra i proprietari di animali da compagnia per aiutarli nella gestione di questa tipologia di problemi.”
BolognaToday ha voluto saperne di più. Così ha incontrato Deborah per capire quale l’efficacia di queste terapie, i costi, le possibilità di successo.

Salve Deborah, partiamo in "medias res". Prima di spiegarci nel dettaglio cosa fate e come, ci dica.. già058-2 ottenuto risultati riscontrabili attraverso le vostre terapie? Quali i casi più più problematici ?
Ricordo con soddisfazione Nicki, un cane di 7 anni, venuto da noi dopo essere stato morso al collo da un randagio. Preso a livello cervicale era rimasto paralizzato a tutti e 4 gli arti. I padroni erano disperato, pareva spacciato. E’ rimasto ricoverato da noi per due mesi. Ha subito una lunga riabilitazione, ma è uscito da qui trotterellando sulle sue zampe. Che soddisfazione per noi, che felicità per i suoi padroni!

Stessa soddisfazione anche per il caso di un dalmata, di ben 20 kg. Lui dopo essere stato operato ad un'ernia cervicale si è risvegliato senza la possibilità di muoversi. Anche in questo caso è stato necessario un ricovero e anche in questo caso esito positivo. Dopo tre mesi era quasi come nuovo. Ho recentemente sentito i suoi padroni ed erano contenti, mi hanno aggiornato sulle sue condizioni, ora sta benone.

Ora ci spieghi, precisamente, di cosa vi occupate?
La clinica veterinaria Fit for Dog, lavora nell'ambito della fisioterapia, della riabilitazione e del fitness dei piccoli animali. I protocolli terapeutici vengono valutati insieme al veterinario. In base alla natura del problema del paziente potranno essere proposte singole sedute durante le quali i proprietari potranno assistere o partecipare direttamente alle attività svolte per mettere a miglior agio i nostri pazienti. Per i casi più gravi e impegnativi da gestire può essere necessario il ricovero dell'animale che potrà così eseguire un protocollo riabilitativo più intenso per ridurre al massimo i tempi di recupero.

Ricovero addirittura?
Sì, i nostri pazienti molto spesso presentano difficoltà motorie talmente gravi da non riuscire a deambulare se non aiutati; la gestione di un cane in queste condizioni diventa davvero problematica, a maggior ragione se il cane è di grandi dimensioni. Si rende quindi necessaria la possibilità di ricoverarlo all'interno della clinica dove è presente un locale climatizzato per il ricovero dei lungodegenti. I gatti e gli animali non convenzionali, molto sensibili allo stress, hanno a disposizione un'area separata dai cani divisa da una parete isolata acusticamente.

Quali terapie applicate e a chi affidiamo i nostri animali?
Ci avvaliamo di collaborazione di specialisti nei settori della agopuntura, della osteopatia e della medicina comportamentale. Tutti i nostri collaboratori sono medici veterinari che hanno partecipato a corsi di specializzazione in Italia e all'estero. Effettuiamo diverse tipologie di terapie: dal Massaggio, la Termoterapia (applicazioni di impacchi caldi e freddi per curare o alleviare i dolori, preparare il muscolo al lavoro, per aumentare il flusso sanguigno locale ecc), l’elettrostimolazione, fino alla Laserterapia e Idroterapia, ovvero la terapia in acqua, molto apprezzata dai nostri pazienti a quattro zampe!Infine, effettuiamo anche altri servizi, come visite e trattamenti domiciliari, Diete personalizzate, Gestione del dolore e delle piaghe da decubito, Gestione del paziente anziano e del cucciolo con patologie dell'accrescimento


Quale tipologia di animali necessita di fisioterapia?
Sono diverse. In primis quelli con problemi neurologici (legati ad esempio ad ernie del disco, tetano, tromboembolismi, ecc); ma anche quelli con problemi ortopedici, gli obesi, i cani da lavoro o da competizione, soggetti molto spesso ad "incidenti" a carico dell'apparato muscolare.

under water treadmill leo 034-2E per i nostri amici più “vecchiotti”?
Certo anche loro. Anzi, per loro si apre la possibilità di una seconda vita, di affrontare una vecchiaia più serena. Oggi purtroppo quando ci si trova di fronte ad animali anziani arrivati al punto di non potersi più muovere sulle loro zampe, si pratica l’eutanasia. E’ terribile da sopportare per un padrone affezionato. Invece in tanti casi c’è una possibilità concreta ed elevata di raggiungere una qualità di vita soddisfacente, possono tornare a riappropriarsi della loro capacità di deambulazione semplicemente effettuando le terapie adatte.

Come capire, ad esempio, se il nostro cane anziano necessita di fisioterapia?
I cambiamenti sono lenti e graduali e difficilmente i proprietari si accorgono o difficilmente accettano il fatto che il loro beniamino è ormai un vecchietto. I cani e i gatti cominciano a dormire di più, a non voler andar a fare la passeggiata così volentieri come prima, durante le attività fisiche non corrono o si sdraiano dopo breve tempo, faticano a defecare a causa della debolezza degli arti posteriori si lamentano o sfuggono al contatto fisico se vengono toccate le zampe o la schiena, fino addirittura a tentare di mordere. I gatti diventano più schivi, sfuggono il contatto, tendono a nascondersi e possono mostrare un cambio di comportamento ed un aumento dell'aggressività.

Un sollievo per chi abbia un animale domestico, ma… i prezzi? Tutti possono permettersi le vostre cure?
I prezzi variano naturalmente in base alle prestazioni, si parte dai 30 euro per una singola terapia di base fino ai 70 euro se si parla di ricovero giornaliero. Ma cerchiamo di venire incontro alle esigenze di tutti. Collaboriamo e applichiamo sconti ad associazioni e canili. Ad esempio, ora abbiamo ricoverato un gattino affetto da una malformazione al cervelletto a solo rimborso spese. Nel senso che la Onlus “Mondo gatto” che ce lo ha inviato provvede a fornire il materiale utile alle sue terapie, queste vengono da noi effettuate gratuitamente. Un modo trasversale insomma anche di fare beneficenza.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali, quelle terapie che a volte fanno "miracoli", come con Niki...
BolognaToday è in caricamento