Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

18 anni dall'assassinio di Marco Biagi, Merola: "Anniversario particolare, non ho voluto far mancare l'omaggio"

Il sindaco ha deposto una corona di fiori insieme al figlio del professore, Bonaccini ha scritto alla moglie

Anche le celebrazioni in ricordo di Marco Biagi quest'anno sono state sospese per l'emergenza coronavirus. Il sindaco Virginio Merola  ha voluto ricordare il giuslavorista ucciso il 19 marzo del 2002: deponendo un cesto di fiori nella piazzetta che porta il nome del professore, accanto a via Valdonica, insieme al figlio Lorenzo".

"In questo anniversario così particolare ho voluto non far mancare l'omaggio del Comune e dei cittadini a un concittadino assassinato barbaramente. Biagi era un riformatore e aveva a cuore il lavoro, in particolare quello delle persone piu' giovani. Il nostro dovere e' quello di ricordare e di non sprecare l'eredita' cosi' importante del suo pensiero e del suo impegno. Alla moglie Marina, ai figli e a tutti i familiari desidero ricordare che il Comune e' al loro fianco".

“Queste settimane di drammatica emergenza sanitaria che ci costringono tutti a modificare radicalmente vita e abitudini, vedono la sospensione di qualsiasi iniziativa, ma non attenuano certamente il ricordo di Marco Biagi”, è il ricordo del Presidente della Regione Stefano Bonaccini che ha scritto alla moglie del professore: "un abbraccio personale e la sincera, forte vicinanza dell’intera Giunta regionale, anche a nome di tutta la comunità dell’Emilia-Romagna, alla famiglia del professor Marco Biagi, a 18 anni di distanza dal “vile attentato” che gli costò la vita e “che nulla ha a che fare con la democrazia e il convivere civile”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

18 anni dall'assassinio di Marco Biagi, Merola: "Anniversario particolare, non ho voluto far mancare l'omaggio"

BolognaToday è in caricamento