rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Alluvione, Tajani: "C'è stata una mancata cura del territorio. L'Emilia-Romagna rimandò i fondi"

E sul futuro commissario il ministro degli Esteri invoca una figura "a tempo pieno". La replica di Bonaccini: "Chieda come abbiamo gestito il post sisma"

Dal Governo arrivano altre dichiarazioni che allontano sempre più l’ipotesi che il presidente della Regione Stefano Bonaccini diventi il commissario straordinario all’emergenza in Romagna. Ieri era stato il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Matteo Salvini a spingersi in questa direzione, spiegando che la nomina verrà presa seguendo una scelta che dovrà avvenire su base “tecnica e non politica”, per poi spendere parole di stima per Francesco Figliuolo, già commissario straordinario per la pandemia, e indicato da alcuni come possibile nome in campo.

Il ministro e la nomina del commissario

Ora anche il ministro degli Esteri Antonio Tajani allontana l'ipotesi che la nomina possa ricadere del governatore dell'Emilia-Roamgna.  Pur premettendo di non avere “pregiudizi” nei confronti di Bonaccini, il ministro di Forza Italia ritiene però che il futuro commissario debba essere “una persona che possa dedicarsi a tempo pieno” alla questione. Un identikit quindi che mal si concilierebbe con quello di Bonaccini, già impegnato nel ruolo di presidente dell’Emilia-Romagna (da marzo eletto anche presidente del Pd). Anche sui tempi, al contrario di Salvini che vuole chiudere la faccenda presto, Tajani spiega invece che non c’è fretta, la scelta “non deve essere questa sera”, ha detto rispondendo alle domande della direttrice di QN Agnese Pini durante un incontro ospitato dalla Luiss di Roma.

Le parole di Tajani sull'alluvione 

Ma il ministro non si limita a commentare la questione del commissario, interviene anche sull’alluvione in Romagna, perché oltre al cambiamento climatico “che provoca disastri” c’è da considerare la “mancata cura” del territorio, a partire da un’insufficiente presenza di alberi. “Gli alberi trattengono la terra e c’è stata una mancata cura del territorio”, ha detto il ministro, che poi ha aggiunto: “Anche in Emilia-Romagna sono stati rimandati a Roma fondi per sistemare l’assetto idrogeologico”.

La risposta del governatore dell'Emilia-Romagna

"Tajani dice che serve un commissario che si dedichi a tempo pieno all'emergenza alluvione? Se vuole sapere come abbiamo ricostruito sul terremoto, e lo sa bene, venga a chiedere qualche informazione", la risposta di Bonaccini a Tajani, rilasciata a margine di un incontro con il ministro Affari europei, per le politiche di coesione e per il PNNR, Raffaele Fitto. 

Alluvione, le ultime news

Ancora 476 le strade chiuse in regione. Treni, la Bologna-Rimini riapre del tutto 

Alluvione, al via le richieste di contributo per gli sfollati. Rimborsi da 400 fino a 900 euro al mese 

 

Al ponte Motta (crollato per l'alluvione) ora si rimuovono gli animali annegati

Storie e testimonianze tra acqua e fango 

Bimbo di 7 anni salvato dalle acque del fiume in piena

Il Palasport di Molinella diventa “casa” per centinaia di rifugiati | VIDEO

Monterenzio isolata, il sindaco: "Sono venute a galla le nostre fragilità. Si è costruito male"

48 ore nella morsa del maltempo, in 60 secondi | VIDEO

Alluvione, info utili

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, Tajani: "C'è stata una mancata cura del territorio. L'Emilia-Romagna rimandò i fondi"

BolognaToday è in caricamento