Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Anzola, striscione di Forza Nuova davanti alla pizzeria del siriano: ''Io sto con Assad'

Uno striscione, poi rimosso dai Carabinieri, nei pressi della pizzeria del siriano che era comparso nell'indagine sul rapimento di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo: 'L'operazione umanitaria delle due vispe terese dimostra la pochezza dell'intelligence italiana'

Forza Nuova Bologna ha affiso uno striscione, poi rimosso dai Carabinieri, nei pressi della pizzeria del siriano, presidente della comunità araba siriana, che era comparso nell'informativa del Ros nell'indagine sul rapimento di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, le cooperanti rapite in Siria e poi liberate.

"L'operazione umanitaria delle due vispe terese dimostra la pochezza dell'intelligence italiana che ha permesso alle due di dare il massimo supporto al Free Syrian Army. Massimo supporto realizzatosi nel rapimento e nel conseguente rilascio previo riscatto (riscatto negato dalla Farnesina con poca credibilità) - si legge nella nota di Forza Nuova Bologna che ha rivendicato l'azione- alcuni degli attori siriani sono già stati coinvolti in analoghi casi di rapimenti, a fine di autofinanziamento, di giornalisti italiani nel 2013. Nonostante l'evidente coinvolgimento di soggetti allogeni, in queste attività di fund raising, a spese dei contribuenti italiani il governo Renzi, succube delle folli politiche americane, anzichè togliere ogni spazio ai terroristi anti Assad ha lasciato mano libera a questi soggetti e ai loro ingenui partner italiani con i risultati fin qui visti: pagamento di un riscatto milionario nel 2013 per gli sfortunati giornalisti Amedeo Ricucci, Elio Colavolpe, Andrea Vignali e Susan Dabous, probabile, se non certo, pagamento di 12 milioni di dollari per le due sfortunate Greta e Vanessa".

Di danni collaterali generati dalle due vicende parla il comunicato: "Miglior armamento per le bande islamiste in medio oriente ma soprattutto denaro fresco per finanziare il terrorismo in Europa. Forza Nuova ribadisce la necessità di sostenere chi veramente combatte il terrorismo islamico e cioè l'esercito siriano del Presidente Assad, togliendo ogni copertura e appoggio alle sedicenti "organizzazioni umanitarie" vere centrali di logistica terrorista islamista. Inoltre in uno Stato serio, le due ragazzine sarebbero state messe agli arresti, in quanto hanno lasciato il suolo nazionale per unirsi a bande di criminali che combattono contro le forze legittime di un legittimo governo. La sezione bolognese di Forza Nuova ha effettuato un azione simbolica esponendo uno striscione nel comune di Anzola dell'Emilia. L'ubicazione è stata scelta perché qui abita e ha la sua attività di un pizzaiolo siriano che, secondo le indagini avrebbe aiutato le 2 cooperanti" e si conclude con "sempre dalla parte degli italiani!"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anzola, striscione di Forza Nuova davanti alla pizzeria del siriano: ''Io sto con Assad'

BolognaToday è in caricamento