Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

L'Apollino di Canova ritrovato tra le Collezioni Comunali, Ronchi: "Sentiamo altri esperti"

L'Apollo è ed è sempre stato tra le Collezioni Comunali d'Arte. Un'opera pregevole che recentemente gli esperti hanno attribuito allo scultore. Come valorizzarlo?

Ritrovamento dell'Apollo di Antonio Canova tra le Collezioni Comunali d’Arte, dove di fatti era sempre stato ma era stato attribuito al suo bravo allievo Cincinnato Baruzzi a cui Bologna ha dedicato anche una via.

"Valorizzare l'opera" chiedono alcune consigliere della Lega Nord, ma "Non si tratta del ritrovamento di un’opera dimenticata o conservata nei depositi dei nostri musei" ha precisato al Question Time di ieri l'assessore alla Cultura Ronchi "ma di una pregevolissima scultura che da tempo risulta esposta e valorizzata all’interno di una delle più belle sale delle Collezioni, la ben nota boschereccia, dove fino ad oggi l’Apollo era presentato come opera giovanile dello scultore Baruzzi e come del resto suggerivano gli inventari".

Nuove ricerche compiute da Antonella Mampieri, funzionario dei Musei Civici d’Arte Antica, è stato possibile riconoscerne l'autore in Antonio Canova. Pare proprio non basti la cerficazione o "che una rivista anche importante dica che è stata fatta questa scoperta... Non so se ricordate la famosa vicenda delle Teste di Modigliani - continua l'assessore - bisognerà certamente e cautamente attendere la reazione del mondo scientifico e degli esperti dell’argomento". Quindi solto dopo il Comune valuterà come "promuovere e valorizzare tale nuova acquisizione, a cui è nostra intenzione dare il dovuto risalto".





 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Apollino di Canova ritrovato tra le Collezioni Comunali, Ronchi: "Sentiamo altri esperti"
BolognaToday è in caricamento