rotate-mobile
Cronaca

Muore la sua padrona e Betty resta sola: appello per la cagnetta bolognese

Da quattro mesi, da quando la sua padrona non c'è più, Betty è in una pensione: "Ha 13 anni, ma non dovrebbe vivere i suoi ultimi anni in gabbia"

Un appello per una "adozione del cuore": Betty, dopo aver perso la sua anziana padrona è rimasta sola e ora vive in una pensione: i nipoti non la possono adottare e il rammarico è tanto, visto che la loro zia teneva tanto a questa docile cagnetta.  

"A fine ottobre e' mancata una mia zia, che ha lasciato orfana la sua cagnetta, Betty - dice la nipote della donna - iI miei cugini non la possono tenere e così sono quattro mesi che la povera Betty è in una pensione. Io sto cercandole una nuova famiglia, ma non e' facile. Betty ha gia' 13 anni anche se per fortuna non ha patologie particolari, e' sterilizzata, abituata in casa e molto buona e docile con umani, cani e gatti.  Certo si tratta di un'adozione del cuore per chi vuole fare del bene all'animale, che e' gia' anziano e chiaramente ha una breve aspoettativa di vita. Ma Betty si merita di non finire i suoi giorni in un canile e poi mia zia ci teneva cosi' tanto.... "

(per l'adozione: laura.bozza@gmail.com)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore la sua padrona e Betty resta sola: appello per la cagnetta bolognese

BolognaToday è in caricamento