menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appennino fragile, al via in estate quattro cantieri

4 interventi contro il dissesto idrogeologico in Appennino, per un totale di un milione di euro

Il Patto per Bologna metropolitana, attraverso il Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020, darà il via in estate ai primi cantieri. Si tratta di 4 interventi contro il dissesto idrogeologico in Appennino, per un totale di un milione di euro. 

Gli interventi in dettaglio

- Bonifica delle pareti rocciose nella località Rocca di Roffeno-Monte Rocca (Castel d’Aiano)
- Consolidamento frana a monte dell’abitato di Silla in località Muiavacca (Gaggio Montano)
- Interventi di consolidamento dei versanti in località Ca’ Nova Michela (Monghidoro)
- Interventi di consolidamento dei versanti in località Bruscoli (Monghidoro)

La decisione il 13 aprile nel corso della riunione di insediamento del Comitato di indirizzo e controllo per la gestione dell'accordo tra Governo, Regione Emilia-Romagna e Città metropolitana di Bologna all'interno del quale sono le risorse (110 milioni) del cosiddetto "Patto per Bologna", finanziate dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione. All'incontro - nella sede della Regione Emilia-Romagna - erano presenti il ministro Claudio De Vincenti, il sindaco metropolitano Virginio Merola, il presidente della Regione Stefano Bonaccini e il Direttore generale dell'Agenzia per la Coesione Territoriale Ludovica Agró.

Il sindaco metropolitano Virginio Merola ha aperto l'incontro "ringraziando il ministro e la struttura per l'attezione e la velocità di questo lavoro in tutto il percorso. Infatti a gennaio abbiamo avuto l'ufficialità delle risorse con l'approvazione al Cipe e a breve partiranno i primi cantieri proprio da un tema particolarmente sentito e urgente come quello del dissesto idrogeologico". 

"Positiva verifica con Regione e Città metropolitana dello stato di avanzamento degli interventi previsti nell'accordo di programma- ha detto il ministro De Vincenti-. Alcuni interventi già in esecuzione, in particolare nel settore ambientale. Per gli altri, soprattutto quelli in materia infrastrutturale e di edilizia scolastica e popolare, progettazione impostata in vista della loro realizzazione. Una felice collaborazione che sta dando risultati apprezzabili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento