rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Appennino fragile, al via in estate quattro cantieri

4 interventi contro il dissesto idrogeologico in Appennino, per un totale di un milione di euro

Il Patto per Bologna metropolitana, attraverso il Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020, darà il via in estate ai primi cantieri. Si tratta di 4 interventi contro il dissesto idrogeologico in Appennino, per un totale di un milione di euro. 

Gli interventi in dettaglio

- Bonifica delle pareti rocciose nella località Rocca di Roffeno-Monte Rocca (Castel d’Aiano)
- Consolidamento frana a monte dell’abitato di Silla in località Muiavacca (Gaggio Montano)
- Interventi di consolidamento dei versanti in località Ca’ Nova Michela (Monghidoro)
- Interventi di consolidamento dei versanti in località Bruscoli (Monghidoro)

La decisione il 13 aprile nel corso della riunione di insediamento del Comitato di indirizzo e controllo per la gestione dell'accordo tra Governo, Regione Emilia-Romagna e Città metropolitana di Bologna all'interno del quale sono le risorse (110 milioni) del cosiddetto "Patto per Bologna", finanziate dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione. All'incontro - nella sede della Regione Emilia-Romagna - erano presenti il ministro Claudio De Vincenti, il sindaco metropolitano Virginio Merola, il presidente della Regione Stefano Bonaccini e il Direttore generale dell'Agenzia per la Coesione Territoriale Ludovica Agró.

Il sindaco metropolitano Virginio Merola ha aperto l'incontro "ringraziando il ministro e la struttura per l'attezione e la velocità di questo lavoro in tutto il percorso. Infatti a gennaio abbiamo avuto l'ufficialità delle risorse con l'approvazione al Cipe e a breve partiranno i primi cantieri proprio da un tema particolarmente sentito e urgente come quello del dissesto idrogeologico". 

"Positiva verifica con Regione e Città metropolitana dello stato di avanzamento degli interventi previsti nell'accordo di programma- ha detto il ministro De Vincenti-. Alcuni interventi già in esecuzione, in particolare nel settore ambientale. Per gli altri, soprattutto quelli in materia infrastrutturale e di edilizia scolastica e popolare, progettazione impostata in vista della loro realizzazione. Una felice collaborazione che sta dando risultati apprezzabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appennino fragile, al via in estate quattro cantieri

BolognaToday è in caricamento