rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Piazza Maggiore, 1

Inaugurazione presepe in Comune, Arcivescovo Zuppi: 'Unisce tutti quanti'

Il presepe "ci aiuta a comprendere il mistero del divino che entra nell'uomo" ha detto Zuppi "non capisco le polemiche"

"Polemiche che veramente non capisco, tendenzialmente mi rifiuterei di entrarci perché il presepe è qualcosa che unisce tutti quanti". Lo dichiara l'arcivescovo di Bologna, Matteo Maria Zuppi, che nella serata di oggi ha benedetto il presepe dell'intima accoglienza realizzato da Elena Succi nel cortile di Palazzo D'Accursio. 

Il presepe "ci aiuta a comprendere il mistero del divino che entra nell'uomo", dice Zuppi, invitando a realizzarlo "non soltanto nelle nostre cose e famiglie", ma anche "in quei luoghi dove, come per quel bambino, non c’è posto. E siccome nasce fuori non per scelta, ma perché non c'era posto, è anche un impegno a trovarglielo". Il presepe è "un grande segno di umanità in cui tutti ritroviamo i sentimenti più veri del nostro umanesimo", conclude.

Qualche giorno fa l'assessore regionale all'Istruzione, Patrizio Bianchi aveva risposto al consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Tommaso Foti arrivato in aula con un presepe sul banco, chiedendo alla Regione di prendere posizione sulla questione: "Il presepe a scuola? Chi vuole lo faccia, ma lo spieghi. Prima di tutto agli italiani". Perchè, semmai, "è più offensivo aver derubricato il Natale a una festa dei regali".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurazione presepe in Comune, Arcivescovo Zuppi: 'Unisce tutti quanti'

BolognaToday è in caricamento