Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Smog a scuola: "Diecimila studenti esposti a Bologna, bambini più a rischio"

Sono i dati della seconda campagna 'Aria Pesa'. Zone peggiori: viali, Sant'Isaia, Sabotino, Corticella, Massarenti e San Donato

 

I primi dati della seconda campagna di Aria Pesa, in collaborazione con Arpae, confermano ciò che il comitato dei genitori temeva: i valori di biossido di azoto (No2) sono alti anche vicino alle scuole. Un istituto su dieci in città ha un livello di inquinamento come quello di porta San Felice,  dove si respira l'aria peggiore. 

Sul 70 per cento di istituti monitorati, in totale, come spiega Luca Basile di Aria Pesa, circa il 35 per cento presenta valori al limite di legge. 

Quest'ultima rilevazione, fatta attraverso 215 campionatori posizionati dal 16 ottobre al 13 novembre all'ingresso e nei cortili delle scuole, secondo il calcolo del comitato, coinvolge circa 10mila studenti, la metà nella fascia di età zero-sei anni. 

Gli istituti e le zone peggiori sono quelli a ridosso dei viali, della tangenziale e delle vie Massarenti, Sabotino, San Donato, Sant'Isaia. I dati integrali saranno forniti alla 'PlenAria' il 21 marzo, l'assemblea pubblica dei genitori alla quale parteciperà anche l'Ordine dei Medici di Bologna. Mentre la mappa è già disponibile sul sito del comitato. 

"Si tratta di dati molto preoccupanti -afferma il pediatra Alessandro Ballestrazzi, in conferenza in rappresentanza dell'Ordine professionale- perché riguardano una popolazione particolarmente fragile e vulnerabile come quella dei bambini. Sono organismi non ancora sviluppati e inoltre essendo più piccoli hanno una frequenza respiratoria più alta".

Infine, anche alla luce dei nuovi risultati, sarà rilanciata la richiesta di nuove centraline anti-smog lungo la tangenziale-autostrada, come afferma Daria Prandstraller dei comitati per la Mobilità sostenibile e Anti-Passante.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento