Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

'Dio perdona, io no': così su un bastone sfollagente, 35enne nei guai

Denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere un commerciante di 35 anni, incappato in un posto di blocco dei carabinieri. Nei guai anche due automobilisti e le rispettive fidanzate, intervenute in loro diesa

E’ stato denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere un commerciante di 35 anni, residente a Bologna, che l'altra notte è stato fermato a un posto di controllo alla circolazione stradale dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile. Il conducente, alla guida di una Smart, con a bordo un’amica di 21 anni, deteneva, nascosto sotto il sedile di guida, un bastone “sfollagente” con la scritta: “Dio perdona. Io no”. L’oggetto è stato posto sotto sequestro.

Durante il servizio espletato dai militari, sono stati denunciati altri due automobilisti, un 22enne di Castel San Pietro Terme e un 25enne di Bologna per guida in stato di ebbrezza alcolica. Nella circostanza sono finite nei guai anche le rispettive fidanzate che al momento del controllo hanno difeso i propri partner ingiuriando i Carabinieri. Una li ha anche minacciati asserendo di avere delle conoscenze molto potenti e proferendo frasi del tipo “Tu non sai chi conosco”. Dopo lo sfogo, sono state denunciate per minaccia, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale. Per i due conducenti, positivi all’alcool test con un valore due volte superiore al limite consentito, è scattato il ritiro della patente di guida.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Dio perdona, io no': così su un bastone sfollagente, 35enne nei guai

BolognaToday è in caricamento