rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Argelato

Chiesa di Argelato: borsone pieno di armi nel confessionale, l'ha lasciato la vedova

L'ha trovato il parroco che ha chiamato i Carabinieri

E' finita nei guai una 64enne italiana per detenzione e porto abusivo di armi. Giovedì pomeriggio, il parroco di una chiesa di Argelato ha chiamato i Carabinieri, segnalando di aver trovato un borsone pieno di armi all’interno del confessionale.

All’arrivo dei Carabinieri della Stazione di San Giorgio di Piano, il borsone, contenente una pistola automatica calibro 7,65 con serbatoio vuoto, una pistola lanciarazzi con 6 colpi all’interno, una pistola calibro 6, un macete e due sciabole, è stato sequestrato.

Sono subito scattati gli accertamenti: con l’ausilio delle videocamere di sorveglianza installate in zona, si è appurato che il proprietario era deceduto e che le armi non erano mai state denunciate, quindi abusive. I miliari hanno quindi indirizzato le indagini verso la vedova, 64enne italiana. Sentita dai militari, la donna ha ammesso le proprie responsabilità, sostenendo di averlo fatto in buona fede, perché non sapeva a chi darle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa di Argelato: borsone pieno di armi nel confessionale, l'ha lasciato la vedova

BolognaToday è in caricamento