rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Semina il panico inneggiando ad Allah poi picchia un agente in carcere

Non si è calmato neppure fra le mura della Dozza e ha mandato in ospedale un agente della penitenziaria

L’uomo che domenica a Casalecchio di Reno ha seminato il panico urlando "Allah Akbar" fa parlare di nuovo di sè vista la sua condotta all'interno del carcere della Dozza: l'uomo ha infatti mandato in ospedale un agente. Al rientro dell’ora d'aria infatti è andato in escadescenza, apparentemente senza motivo . Più agenti sono interventi per fermarlo, e uno di loro è rimasto ferito ed è poi stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale, dove si trova ancora. 

Uomo va fuori di se e urla Allah Akbar 

E' successo nel primo pomeriggio di oggi quando appunto il detenuto magrebino, durante l'ora d'aria, avrebbe aggredito un Poliziotto Penitenziario. Da una prima ricostruzione dei fatti sembrerebbe che il suddetto detenuto, proveniente dalla sezione detentiva di appartenenza per fruire del passaggio, sarebbe andato in escandescenza alla vista del crocifisso presente nel box agenti adiacente i cortili passeggi.

Il sindacato Sinappe, a tutela della Polizia Penitenziaria, lancia un nuovo allarme: "Purtroppo, simili episodi stanno diventando sempre più frequenti presso la Casa Circondariale di Bologna e, più in generale, negli Istituti di Pena della regione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semina il panico inneggiando ad Allah poi picchia un agente in carcere

BolognaToday è in caricamento