menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta sul Salone del Libro di Torino, arrestato il direttore generale di Bologna Fiere

Gli arresti per ora sono quattro e l'inchiesta è per turbativa d'asta sul Salone del Libro di Torino: sono state eseguite anche delle perquisizioni

Fra le quattro persone arrestate oggi dai carabinieri della polizia giudiziaria della procura di Torino e del comando provinciale nell'ambito dell'inchiesta per turbativa d'asta sul Salone del Libro c'è anche il direttore generale di Bologna Fiere spa, Antonio Bruzzone. La procura ipotizza che il reato sia stato commesso nell'ambito della gara bandita per la concessione dell’organizzazione del Salone Internazionale del Libro per il triennio 2016-2018.

I provvedimenti cautelari sono stati spiccati dal gip del capoluogo piemontese e sono state eseguite anche alcune perquisizioni: "Si tratta di esponenti, rispettivamente, di Fondazione del Libro, GL Events Italia, Lingotto Fiere e Bologna Fiere" come riporta il quotidiano Torino Today. E così, i riflettori si riaccendono su Bologna Fiere, ma per un'altra ragione oltre ai licenziamenti dei dipendenti part-time, in protesta nei passati giorni. 

E' emerso che un funzionario della Fondazione del Libro, componente della commissione giudicatrice, veicolava informazioni coperte da segreto (quali la presentazione di manifestazioni di interesse, l’identità degli interessati, la presentazione delle offerte) all’esterno, in particolare a un dirigente di Lingotto Fiere, così da consentire a GL Events di modulare la propria partecipazione alle varie fasi della procedura di gara a seconda delle informazioni ricevute e di contattare uno degli altri partecipanti per concordare la sua uscita di scena.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento