Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Navile / Via Pellegrino Tibaldi

Weekend tra furti e spaccio di droga: fioccano arresti e denunce

Tre arresti e due denunce: è il bilancio dell'attività dei Carabinieri durante il fine settimana

Tre arresti e due denunce: è il bilancio dell'attività dei Carabinieri durante il fine settimana appena trascorso.

A finire in manette con l’accusa di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di grimaldelli è stato un italiano di 47 anni, senza fissa dimora. L’uomo è stato fermato dal personale addetto alla vigilanza in servizio presso il negozio MediaWorld, situato nel centro commerciale Leonardo, mentre tentava di forzare una custodia di plastica contenente un hard disk del valore di 140 euro. Il soggetto, gravato da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, è stato arrestato dai Carabinieri e successivamente liberato ai sensi dell’art. 121 del c.p.p.

Un algerino di 41 anni, senza fissa dimora, e un marocchino di 50 anni, residente a Imola, sono stati invece denunciati per tentato furto con strappo in concorso ai danni di un ingegnere ungherese di 35 anni, giunto a Imola venerdì mattina per partecipare alla commemorazione del ventennale per la morte di Ayrton Senna. L’uomo, trattenutosi in città fino a tarda sera per fotografare alcuni palazzi situati tra via Appia e piazza Matteotti, è stato avvicinato da due balordi che hanno tentato si strappargli dalle mani la macchina fotografica. Fortunatamente, l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri che si trovava nelle vicinanze ha evitato il peggio e i due soggetti, noti alle forze dell’ordine per i loro reati contro il patrimonio e la persona sono stati accompagnati in caserma e deferiti all’Autorità Giudiziaria.

Ancora, sabato pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia Bologna Centro hanno arrestato due senegalesi, un 42enne e un 23enne, residenti a Bologna per spaccio di sostanze stupefacenti.
Il 42enne è stato arrestato all’interno del parco della Montagnola per aver proposto la vendita di una dose di marijuana ai Carabinieri del Nucleo Operativo. Perquisito sul posto, è stato trovato in possesso di 6.72 grammi di marijuana e qualche banconota.
Il 23enne, invece, è stato fermato dai Carabinieri della Stazione Arcoveggio, insieme agli Agenti della Polizia Municipale, in via Pellegrino Tibaldi, Quartiere Bolognina. Il giovane senegalese è stato visto mentre cedeva della marijuana a un 51enne, incensurato, residente a Bologna. Quest’ultimo è stato segnalato alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti, mentre lo spacciatore, in possesso di 8.30 grammi di marijuana, è stato tradotto presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, come anche il 42enne, in attesa di comparire in Tribunale per la celebrazione del rito direttissimo.

Dal 28 aprile scorso, questo è il quarto arresto effettuato in via Tibaldi per spaccio, dopo altri due senegalesi ed un nigeriano sorpresi a spacciare sempre marijuana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend tra furti e spaccio di droga: fioccano arresti e denunce

BolognaToday è in caricamento