Via Duse: trova un ladro nella sua auto, lui gli mostra il sangue e scappa

La Polizia è intervenuta alle 8.30 di ieri mattina e gli agenti hanno trovato il ladro in sella a una bicicletta rubata

Immagine di repertorio

Il proprietario di un'auto parcheggiata in via Duse, avvicinandosi al suo mezzo ha viosto che il finestrino era rotto e che all'interno dell'abitacolo un uomo stava rovistando fra le sue cose. A quel punto il ladro ha mostrato le mani insanguinate ed è subito fuggito via. Le ferite se le era provocate quando, poco prima, aveva usato delle pietre per infrangere i vetri della macchina. 

All'arrivo della Polizia, intorno alle 8.30 del mattino, la ricostruzione e poi subito l'individuazione del soggetto (algerino classe '91) che è stato arrestato per tentata rapina impropria. L'uomo era pregiudicato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Dove mangiare pesce a Bologna: 4 imperdibili ristoranti

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Aggressione in casa: tenta violenza sessuale, lei scappa in strada

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento