Coppia di ladri tenta il furto al circoletto, i Carabinieri li aspettano fuori a colpo fatto

Duplice arresto messo a segno la scorsa notte dai Carabinieri di Crevalcore. I ladri avevano preso di mira un locale nel comune di Cento

Arresto duplice per furto aggravato in concorso la scorsa notte, quando i Carabinieri di Creavalcore sono intervenuti dopo aver seguito un'auto a distanza: la targa del mezzo era infatti associata a una persona pregiudicata di Finale Emilia. La vettura, notata durante un pattugliamento volto a prevenire i furti tipici del periodo estivo, si è fermata a Corporeno, una località del Comune di Cento. Dall'abitacolo sono usciti un uomo e una donna entrambi diretti verso il circolo Anspi di Piazza Francesco Borgatti. 

Ad osservarli (lui indossava uno scaldacollo e delle calze a maglia) anche i Carabinieri in borghese che hanno assistito allo scasso della serranda del locale e al loro ingresso nel bar, in seguito anche all'uscita con la refurtiva: 100 euro di fondo cassa e un rotolino di cartone contenente monete per altri 50 euro. La sorpesa dei ladri solo una volta fuori. 

Si tratta di un uomo di Cento classe '76 e di una donna di Finale Emilia nata nel '79, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio. Nella casa della donna anche una ciotola con altre monete per totale 200 euro oggetto di accertamenti per verificarne la provenienza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento