Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Via Giovanni Papini

Via Papini, irruzione in casolare abbandonato. Arresto per spaccio

Stupefacenti. Irruzione dei Carabinieri in un casolare di Corticella: dimora abusiva e quartier generale per spaccio di droga. Le indagini vanno a buon fine

Ieri notte, i militari del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna hanno arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio T.A., 24enne, nato in Tunisia, ivi residente, celibe, nullafacente, con precedenti di polizia, tra cui un divieto di dimora nel Comune di Bologna. Gli investigatori dell’Arma stavano conducendo un’attività finalizzata al contrasto dello spaccio urbano di cocaina ed altre sostanze stupefacenti. Erano circa le 2 quando un gruppo di militari faceva irruzione in un edificio abbandonato situato in zona Corticella.

CASOLARE USATO COME DIMORA DI FORTUNA. Nello stabile, una proprietà privata in stato di abbandono e in condizioni fatiscenti, trovano abituale dimora di fortuna, in condizioni igieniche a dir poco precarie (come evidente dalle immagini girate in loco, sbandati e spacciatori. Il 24enne, sorpreso di fronte ai militari che irrompevano all’interno dello stabile, è stato trovato con dodici dosi termosaldate di cocaina, pari a 6 grammi.

RESISTENZA E TENTATIVO DI FUGA. Nello stesso contesto, i militari intervenuti hanno denunciato alla locale Autorità Giudiziaria per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale A.M., 24enne, nato in Tunisia, ivi residente, celibe, nullafacente, con precedenti di polizia. L’uomo, durante il blitz ha tentato di darsi alla fuga perché era in possesso di due dosi di cocaina per le quali è stato anche segnalato al locale Ufficio Territoriale del Governo per. Allo scopo è scagliato contro un militare ingaggiando una breve colluttazione subito interrotta da altri militari presenti nella stanza.

GESTO DI AUTOLESIONISMO: INGOIA LAMETTA. Il 24enne è stato trasportato presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale Maggiore, per le cure del caso ma lui ha rifiutato ogni trattamento sanitario e ha ingerito una lametta da barba come gesto autolesionista. H.S. è poi stato immediatamente accompagnato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore, dove è stato ricoverato e sottoposto a un intervento chirurgico.

SEQUETRO ULTERIORE DI DROGA. Durante l’operazione antidroga è stato sorpreso un quarto tunisino di 24 anni, Y.Z., celibe, nullafacente. Lui alla vista dei Carabinieri ha tentato di disfarsi di sei stecchette di hashish del peso complessivo di grammi 8,5.Per tale illecito denunciato all’Autorità Giudiziaria locale per detenzione di sostanze stupefacenti. Tutta la sostanza recuperata è stata immediatamente sequestrata. Fortunatamente, al momento dell’irruzione, nessun Carabiniere è rimasto ferito. Il tunisino arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Bologna, in attesa di comparire di fronte all’A.G.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Papini, irruzione in casolare abbandonato. Arresto per spaccio
BolognaToday è in caricamento