Cronaca Via Enrico Mattei

Ferito al collo con le forbici: arresto per tentato omicidio all'hub di via Mattei

Lipperini, Commissariato Due Torri- San Francesco: «All'arrivo della Polizia nel piazzale della struttura un uomo che perdeva copiosamente sangue dal collo. Alla fine abbiamo trovato il nascondiglio dell'aggressore e lo abbiamo arrestato»

Paura la notte scorsa all'hub di via Mattei, la struttura regionale che offre un servizio di prima accoglienza ai migranti, dove intorno alla mezzanotte è stato necessario l'intervento della Polizia e del 118 a causa di una persona ferita al collo a seguito di una lite sfociata nell'atto di violenza. Un fiume di sangue e la corsa all'Ospedale Maggiore con un codice tre per salvare la vita a al 31enne pakistano colpito con la lama di un paio di forbici.  

A raccontare i fatti e l'intervento della Polizia dagli uffici della Questura Alessandro Lipperini, a capo del Commissariato Due Torri- San Francesco: «Al nostro arrivo abbiamo trovato nel piazzale della struttura un uomo che perdeva copiosamente sangue dal collo. Una volta soccorso il 31enne di origini pakistane (che non si trova, grazie a un intervento chirurgico tempestivo ndr, in pericolo di vita), abbiamo raccolto le testimonianze e alla fine siamo riusciti ad arrestare il responsabile, ora accusato di tentato omicidio, oltre che di minacce gravi». 

In manette un connazionale dell'accoltellato, della sua stessa età. Quando lo hanno trovato era nascosto sotto il letto di una stanza (non la sua e non nella sua ala) i cui ospiti non si erano accorti di nulla, ma che è stata indicata come covo dell'aggressore da un altro testimone: abiti sporchi di sangue e stato di ebbrezza, ma disarmato. Le forbici che aveva utilizzato per ferire il conterraneo infatti erano state abbandonate in un'area verde all'interno delle mura dell'hub e poi trovate sempre grazie a una segnalazione. 

La lite e poi l'aggressione: oscuri i motivi della discussione

I due protagonisti della vicenda, rientrati dal permesso pomeridiano un po' alterati dall'assunzione di alcol, avevano cominciato a litigare e per precauzione un loro compagno di stanza aveva fatto sparire un coltello che a un certo punto era spuntato. La cosa sembrava finire lì, ma poi l'agitazione riprende intorno alle 23.45 quando l'aggressore (non si conoscono i motivi della lite) impugnando un paio di forbici ha ferito in modo grave il compagno di stanza, poi soccorso e trasportato all'Ospedale Maggiore dove è fuori pericolo e in prognosi riservata. 

I due, ferito e feritore, erano ospiti dell'hub rispettivamente da luglio e da giugno di quest'anno. Le manette sono scattate con l'accusa di tentato omicidio, alla quale si somma una denuncia per minacce gravi indirizzate a uno dei testimoni che hanno aiutato i poliziotti nell'operazione. 

Polizia Questura-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferito al collo con le forbici: arresto per tentato omicidio all'hub di via Mattei

BolognaToday è in caricamento