Arresto Zaki in Egitto, udienza ancora rinviata

Arrivano a 90 i giorni di detenzione preventiva per lo studente Unibo

Altri 15 giorni di carcere preventivo. E' quanto ha comunicato a procura de Il Cairo all'avvocato di Patrick Zaki, lo studente egiziano in permesso di studio all'Alma Mater, arrestato lo scorso febbraio mentre stava rientrando nella sua città natale dalle autorità del regime di Al Sisi. Si tratta dell'ennesimo rinvio della udienza nella quale lo studente dovrà rispondere dell'accusa di sedizione attraverso i social network, reato contestato spesso agli oppositori politici del governo egiziano. Dal suo arresto, Zaki ha passato in regime di carcere preventivo un totale di 90 giorni, venendo trasferito più volte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Emilia-Romagna, bollettino covid 26 novembre: + 2157, 515 a Bologna. Calano i casi attivi

Torna su
BolognaToday è in caricamento