rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Fiera / Piazza della Costituzione

Anteprima di Arte Fiera: "Città invasa dall'arte, è il cantiere di un progetto nuovo"

Nessun complesso di inferiorità: Bologna è perfettamente all'altezza. Questo è il messaggio lanciato dalle istituzioni e dal team di ArteFiera: "Non badiamo ai numeri, abbiamo lavorato sodo sulla qualità"

Non saranno i numeri a determinare il successo di questa edizione di Arte Fiera. A dirlo è il direttore artistico Simone Menegoi (con mandato triennale da questa edizione) che aprendo i padiglioni alla stampa delinea le nuove "regole" di una kermesse che si apre alla città e al territorio in diverse maniere, alzando il livello qualitativo con scelte imposte alle 147 gallerie d'arte presenti: "L'edizione precedente ha contato 48 mila presenze e non ho motivo di temere i numeri perchè il percorso di rinnovmento appena cominciato punta sull'italianità ma con standard internazionali, che forza il legame con Bologna e con la sua regione, come potrete ben vedere nella mostra Solo figura e sfondo a cura di Davide Ferri".  

Una "connessione" confermata anche dall'assessore alla Cultura Matteo Lepore: "Quello che vedo mi sembra già un successo. E pensare che si raccontava di una Arte Fiera che stava per chiudere...e invece siamo a un lavoro di alto livello con una Bologna che accoglie e viene letteralmente invasa dall'arte. Non è una edizione di passaggio ma il cantiere di un progetto nuovo che ci fa credere ancora di più nella nostra città". 

Un giro fra i padiglioni: il VIDEO 

Al tavolo anche Lucia Borgonzoni, sottosegretario del Ministero per i beni e le attività culturali, che ha parlato di Iva agevolata per le opere d'arte: "Come Lega Nord ci stiamo lavorando perchè crediamo che un regime fiscale concorrenziale possa riportare la nostra cultura al livello che merita, sostenendo gli artisti e tenendoli così in Italia. Il made in Italy non  è solo moda e cibo: è anche arte. Da quello che vedo, questa edizione di Arte Fiera è profondamente rinnovata e la sensazione è che non abbiamo da invidiare niente a nessuno". 

Arte Fiera 2019: un giro fra i padiglioni

Focus sul territorio

Solo figura e sfondo a cura di Davide Ferri è una mostra dedicata alle collezioni istituzionali d'arte moderna e contemporanea dell'Emilia Romagna, sia pubbliche che private. Questa esposizione (che si trova al Padiglione 26) inaugura un ciclo inaugurato appunto da Simone Menegoi intitolato "Courtesy Emilia-Romagna: una serie di mostre temporanee che celebreranno il patrimonio collezionistico del territorio. 

"Solo Figura e Sfondo": la mostra sul nostro territorio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anteprima di Arte Fiera: "Città invasa dall'arte, è il cantiere di un progetto nuovo"

BolognaToday è in caricamento