Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Maggiore

Arte Fiera numero 42: "Art City, la notte bianca e 10 eventi gratuiti"

Si parte in contemporanea il 2 febbraio, in fiera e nei musei e location della città. Angela Vettese: "Bologna è la dotta e sa con l'allegria che la contraddistingue divulgare cultura"

"Una porta che mette in relazione Bologna con il mondo" questa è la metafora che usa il nostro sindaco Virginio Merola presentando insieme al presidente di BolognaFiere Gianpiero Calzolari, l'assessore Matteo Lepore, il direttore artistico di Arte Fiera Angela Vattese e Lorenzo Balbi, direttore artistico del MAMbo la 42ma edizione di Arte Fiera, che sarà affiancata come di consueto ad Art City, il programma di eventi e performance in città. Sabato 3 febbraio la data della notte bianca dell'arte con luoghi e musei aperti in orari estesi, un evento che negli ultimi anni ha letteralmente affollato la città. 

Calzolari di BolognaFiere ha definito assolutamente positiva la collaborazione fra Ente e Comune: "Una collaborazione che ci riempie di responsabilità. Rappresentiamo la parte migliore del nostro Paese e una occasione per scoprire percorsi inediti". Il Direttore artistico di Arte Fiera Angela Vettese ha dato qualche anticipazione sulla kermesse in fiera: "Una specifica attenzione al panorama italiano con momenti di approfondimento sia su singoli artisti sia di carattere teorico. Si vuole insomma recuperare il carattere di Bologna come città 'dotta' e non incline allo spettacolo globalizzato, anche nei suoi momenti dedicati allo scambio commerciale. Questa città è decisamente una città colta e ha una storia lunghissima nel campo del sapere, perfetta per diffondere la cultura con la sua allegria". 

Prima conferenza stampa a tema culturale per Matteo Lepore, neo-assessore alla cultura: "Abbiamo qui una fitta programmazione nella quale immergerci. Stiamo vivendo un periodo di crescita economica e abbiamo il compito di sollevare l'entusiasmo. L'arte e la cultura possono dare senz'altro un messaggio positivo". 

E' stato poi Lorenzo Balbi a dare tutte le informazioni sul programma di Art City: "Sono dieci i progetti che andranno in scena in città e in più una performance inedita di Vadim Zakharov, una vera superstar che arriva dalla Russia". Vista la bellissima mostra Revolutija in scena al MAMbo, Balbi l'ha definito un "inverno russo".

ART CITY 2018: 10 EVENTI GRATUITI IN 10 LUOGHI DIFFERENTI. Bologna ridefinisce il proprio format con la nuova direzione artistica affidata a Lorenzo Balbi. Novità di questa sesta edizione la produzione di un progetto speciale dell’artista russo Vadim Zakharov che presenta in anteprima assoluta per l’Italia la performance Tunguska Event, History Marches on a Table. E inoltre dieci eventi esplorano le contaminazioni tra linguaggi del contemporaneo con alcuni dei più nomi più interessanti della scena nazionale e internazionale: Katarina Djzelar, Yuri Ancarani, Jacopo Mazzonelli, Erin Shirreff, Luca Pozzi, Home Movies + Giuseppe De Mattia, Hana Lee Erdman, CT (Matteo Ceretto Castigliano), Roberto Pugliese e Alessandra Messali.Anche in questa edizione grande attenzione è dedicata all’accessibilità del pubblico con orari di apertura estesi, pubblicazioni gratuite, servizi di mediazione culturale e un itinerario pensato per bambini e ragazzi dagli 8 ai 14 anni. Per i possessori di biglietto Arte Fiera, l’ingresso è gratuito, o in alcuni casi ridotto, in tutti i luoghi della manifestazione e nelle sedi dell’Istituzione Bologna Musei.Sabato 3 febbraio torna l'ART CITY White Night con aperture straordinarie fino a mezzanotte per vivere la notte dell'arte più lunga dell'anno.Con ART CITY Bologna l’arte è davvero per tutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arte Fiera numero 42: "Art City, la notte bianca e 10 eventi gratuiti"

BolognaToday è in caricamento