Pedonalizzazione, proposte Ascom: "Così combattiamo la crisi a livello locale"

Occhio critico sull'esperimento T-Days dello scorso week-end e proposte concrete per il futuro da Ascom: "Vogliamo fare la nostra parte per combattere la crisi". Lunedì le idee in consiglio comunale

Enrico Postacchini, presidente Ascom

Il presidente Ascom Enrico Postacchini, a qualche giorno dai T-Days, annuncia la partecipazione dell’associazione al consiglio comunale straordinario sulla manovra di lunedì prossimo per “fare proposte sulle pedonalizzazioni che possano aiutare davvero il commercio”.

PICCOLE AREE PEDONALI CON PARCHEGGI. Ascom avrebbe pensato a un sistema di aree pedonalizzate limitate servite da parcheggi e per i quali chiede di pensare subito a investimenti per sostenere le spese e portare avanti il progetto di pedonalizzazione: “Le risorse le devono mettere tutti e noi vogliamo fare la nostra parte con le idee per cercare di risolvercela tra noi, cioè combattere a livello locale la crisi del commercio".

TDAYS, COMMERCIANTI INSODDISFATTI. In un’intervista rilasciata al Corriere di Bologna, il Presidente di Ascom Enrico Postacchini, aveva dichiarato di non voler fare la parte del guastafeste, che i T-Day sono stati come una grande festa (con pro e contro), ma che è necessario studiare una pedonalizzazione diversa con parcheggi utili in prossimità delle aree chiuse al traffico.
E’ andata bene a locali, bar e alimentari, ma i commercianti non sono tutti soddisfatti. I giovani c’erano, ma non spendono”.

SUCCESSO SOLO PER I CITTADINI. Il primo esperimento T-Days ha portato in centro una fiumana di gente, ma pare che per i commercianti non sia stato un vero successo, soprattutto per calzature e abbigliamento ed è per questo che la risposta all’eventuale replica è stata fredda e misurata: sia Ascom che Confesercenti infatti avevano rallentato il tutto, rimandando a una riflessione più approfondita.

L’ASSESSORE. Anche Andrea Colombo, Assessore alla Mobilità, che sulla scia entusiasta della buona riuscita dell’evento era forse stato un po’ precipitoso nel parlare di replica natalizia, ora parla di confronto e di dialogo con le associazioni di categoria:
E’ necessario fare le cose insieme, prima concordiamo le nuove iniziative poi ne parliamo, manteniamo un approccio serio e strutturato, dopo una verifica interna".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

  • Monte San Pietro: anziano morto durante il trasporto in pulmino, indagini in corso

Torna su
BolognaToday è in caricamento