rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Via dell'Indipendenza

Vigilantes Ascom in centro, diario di un pomeriggio di "sicurezza partecipata"

Gli uomini di Sicurcoop sulle strade per il progetto di sicurezza promosso da Ascom: anche un uomo armato fra le via del centro e del quadrilatero

Seconda settimana di servizio per i vigilantes dell'Ascom, che dal venerdì alla domenica, dalle 16 alle 20 (per un totale di sei week-end) sorvegliano una bella fetta di centro storico, da via Indipendenza al Quadrilatero, dal ghetto ebraico a Via D'Azeglio e Santo Stefano. L'iniziativa è il seguito di altri 'esperimenti' analoghi messi in campo da Ascom per garantire maggiore sicurezza ai negozianti e ridurre il fenomeno dei venditori abusivi, che danneggiano il mercato offrendo imitazioni dei brand venduti nelle boutique poco lontane. 

Le squadre, composte da due persone più una guardia giurata armata (questa la prima volta), si muovono per le vie assegnate cercando di individuare le criticità: noi di BolognaToday siamo stati con loro un paio di ore per capire quali siano le situazioni davanti alle quali ci si trova e come è possibile agire. Prima della partenza dei sorveglianti viene ribadito dai responsabili di Sicurbologna e di Ascom che "va sempre mantenuta la calma, anche se ci si imbatte in soggetti che insultano e mettono le mani addosso. Se vi danno un pugno, incassatelo e poi chiamate le forze dell'ordine". Porgere l'altra guancia insomma e rivolgersi agli agenti della Polizia e della Municipale per intervenire al momento debito. 

Non ce n'è stato bisogno in effetti, almeno nel giro fatto insieme, in un tranquillo venerdì pomeriggio di febbraio. I vigilantes si sono occupati di molti mendicanti e con delicatezza hanno chiesto ad alcuni di loro di spostarsi o di alzarsi. Solo pochi attimi di tensione quando un uomo con evidenti problemi di dipendenze dall'alcol si è rifiutato di lasciare il suo bivacco e ha chiamato lui stesso la Polizia ritenendo di non essere in torto. La situazione si è poi risolta: "Alcuni reagiscono male  - spiega uno dei ragazzi - e diventano aggressivi soprattutto per effetto di alcol e droga. Grazie alla collaborazione con le forze dell'ordine possiamo nei casi più difficili contattare gli uomini in divisa e farli intervenire. La prima settimana è stata abbastanza tranquilla e speriamo che vada avanti così". 

 

Vigilantes Ascom in giro per Bologna: via Indipendenza e Quadrilatero

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilantes Ascom in centro, diario di un pomeriggio di "sicurezza partecipata"

BolognaToday è in caricamento