Cronaca Centro Storico / Piazza Maggiore

Occupazione notturna Asia/Usb nel cortile del Comune, FI: "Inaccettabile permetterglielo"

Da ieri pomeriggio protestano a Palazzo d'Accursio per il problema casa, dopo che nei due edifici occupati sono state staccate dal Comune luce e acqua

Da ieri pomeriggio intorno alle 13 è cominciata l'occupazione pacifica del sindacato Asia/Usb all'interno del cortile di Palazzo d'Accursio per chiedere che vengano riallacciate le utenze nei due stabili occupati in via Toscana (ex Scuole Ferrari) e in via XXI Aprile (ex clinica Beretta). L'occupazione non si è interrotta ed è proseguita anche nella notte, con alcune tende montate nel chiostro del Comune, scatenando la reazione di FI e Lega Nord.

"Credo che la Giunta abbia dimostrato il massimo dell'inadeguatezza: cortile d'onore occupato con tende e bivacchi da famiglie chiassose che reclamano il diritto di occupare le case e gli immobili vuoti, con spese delle utenze a carico pero' della collettivita'". Ma quello che "e' inaccettabile e' non solo che agli occupanti e' stato permesso di accamparsi, ma che verra' addirittura permesso di trascorrere la notte all'interno".

LA PROTESTA DI FACCI. A protestare cosi' e' Michele Facci, capogruppo di Forza Italia a Palazzo D'Accursio, contrarissimo all'idea che il municipio non venga chiuso stasera come avviene da sempre per la presenza degli 'abitanti' delle ex scuole Ferrari e della ex clinica Beretta che, assieme ad Asia Usb, chiedono di riavere luce, acqua e gas negli spazi dove si stono sistemati. Con la loro presenza, Palazzo D'Accursio diventa "Zona franca", ma "qualcuno dell'amministrazione, questa volta, dovra' assumersi la responsabilita' di tutto questo, compresi i danni che inevitabilmente verranno arrecati dagli occupanti", promette Facci.

IL DISAPPUNTO ARRIVA ANCHE DALLA LEGA NORD. Come lui, via Facebook, protesta anche Paola Francesca Scarano, consigliera della Lega nord, che considera la manifestazione una 'offesa' a commercianti, piccoli imprenditori "che non sanno piu' come pagare tasse e i dipendenti, mutui o affitti e mantenere le proprie famiglie", la "loro dignita' e' ferita" dalle "pretese assurde" dei manifestanti al fianco dei quali si schiera l'Usb perche' "ci troviamo benissimo a fianco di tutti quei soggetti che oggi sono colpiti dalla mancanza di misure adeguate per il diritto alla casa".

(Fonte: Agenzia Dire)



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazione notturna Asia/Usb nel cortile del Comune, FI: "Inaccettabile permetterglielo"

BolognaToday è in caricamento