Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Anzola, ordina una fornitura di mattonelle e paga con un assegno falso: arrestato

43enne risponderà di truffa in concorso ai danni di una ditta di Anzola Emilia specializzata nella vendita di pavimenti per abitazioni

Ha pagato con un assegno falso una fornitura di mattonelle, così è finito nei guai un 43enne di Bologna, arrestato  per truffa in concorso ai danni di una ditta di Anzola Emilia specializzata nella vendita di pavimenti per abitazioni.

E’ stato un socio della ditta a chiamare i Carabinieri dicendogli di trovarsi nel parcheggio di una discoteca del capoluogo emiliano, dove un cliente che gli aveva commissionato una fornitura di mattonelle in gres porcellanato (valore di 6.500 euro) lo aveva pagato con un assegno falso. Giunti sul posto, i militari hanno identificato il 43enne, noto per i suoi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, e dopo aver avuto modo di verificare che l’assegno non era genuino, in quanto emesso da una Banca non più attiva perché inglobata da un altro istituto di credito, lo hanno tratto in arresto.
Più tardi, poiché una parte della merce consegnata era stata trasportata da un'altra parte, i Carabinieri sono andati a recuperarla presso un terreno in uso ad un altro soggetto, un pregiudicato di 34 anni originario di Montecchio Maggiore, al momento irreperibile. Per lui è scattata una denuncia a piede libero per lo stesso reato. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il 43enne è stato rimesso in libertà ai sensi dell’art 121 del c.p.p.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anzola, ordina una fornitura di mattonelle e paga con un assegno falso: arrestato

BolognaToday è in caricamento