Assembramenti, schiamazzi e musica ad alto volume: ordinata chiusura anticipata per bar di via di Corticella

Dopo la segnalazione del presidente del quartiere Navile sulla "situazione diventata intollerabile" e numerose lamentele dei residenti della zona

"Assembramenti e mancato rispetto delle misure di contenimento del coronavirus, schiamazzi, diffusione di musica ad alto volume e urla anche di notte nonché disturbo alla quiete pubblica all’esterno e nelle zone adiacenti", queste le motivazioni dietro la chiusura anticipata imposta a un bar di via Corticella.

Lo rende noto l'amministrazione comunale, specificando che "dopo la segnalazione del presidente del quartiere Navile Daniele Ara, per la situazione diventata intollerabile e numerose segnalazioni dei residenti della zona, a cui hanno fatto seguito le verifiche da parte della Polizia Locale, il Comune di Bologna ha provveduto a ridurre gli orari di apertura di un bar rosticceria in via di Corticella".

L’ordinanza, firmata dal sindaco Virginio Merola e notificata al gestore del pubblico esercizio, impone, fino al 3 marzo 2021, la chiusura del locale dalle 21 alle 6.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento