Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Attentati. "Caso IBM e Unindustria attinenti” ipotizza il Procuratore Giovannini

Indagini serrate: ieri vertice tra Digos e pool antiterrorismo, domani riunione per fare il punto della situazione sul filone investigativo. Sommossa anarchico-insurrezionalista potrebbe essere il file rouge

Continuano serrate le indagini per venire a capo di chi e cosa si nasconda dietro gli attentati che si sono verificati in maniera ravvicinata dall’inizio del 2011. Gli investigatori non ci stanno a fare di Bologna preda della strategia della tensione. Così dopo il vertice di ieri, in cui Digos e pool antiterrorismo hanno esaminato il filone investigativo, un’altra riunione è fissata per venerdì mattina. “Magistrati e carabinieri si incontreranno per tirare le somme sulle indagini relative all' attentato a Ibm e altri, come quello alla sede di Unindustria, forse attinenti e sempre seguiti dai carabinieri". Queste le parole del Procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini, dopo che in mattinata gli investigatori della Digos impegnati nell'indagine sull'attentato alla sede Eni hanno fatto il punto con il procuratore capo Roberto Alfonso e i magistrati che si sono occupati, anche in passato, di inchieste sugli anarco-insurrezionalisti. "Successivamente - ha aggiunto Giovannini - si svolgeranno come di consueto riunioni di coordinamento di tutti gli investigatori dedicati a queste attività".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentati. "Caso IBM e Unindustria attinenti” ipotizza il Procuratore Giovannini
BolognaToday è in caricamento